Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Stabilite le regole per la pesca del corallo valide per il 2013

L'attività di pesca potrà essere esercitata nel periodo tra il 15 maggio e il 15 ottobre 2013, esclusivamente utilizzando la piccozza, dai pescatori titolari dell'autorizzazione regionale. Le relative domande dovranno essere presentate entro le ore 12 del prossimo 13 maggio.
corallo lavorazione
CAGLIARI, 24 APRILE 2013 - L'Assessore all'Agricoltura ha stabilito le regole per la pesca del corallo nelle acque territoriali prospicienti il territorio della Sardegna, valide per l'anno in corso.

L'attività di pesca potrà essere esercitata nel periodo tra il 15 maggio e il 15 ottobre 2013, esclusivamente utilizzando la piccozza, dai pescatori titolari dell'autorizzazione regionale, equipaggiati con apparecchi individuali per la respirazione subacquea.

Il decreto assessoriale individua, inoltre, le zone in cui, per favorirne la ricostituzione, non è possibile pescare il corallo rosso.

Possono richiedere le autorizzazioni, che per quest'anno non potranno essere più di 25, i pescatori di corallo e i pescatori professionali subacquei che:
- siano in possesso di un attestato di qualificazione per l'esercizio della pesca professionale subacquea senza limiti di immersione;
- possano dimostrare di essere stati autorizzati e di avere svolto effettivamente l'attività di pesca del corallo in almeno un’annualità nel periodo tra il 2002 e il 2012.

Gli interessati dovranno presentare la domanda di autorizzazione entro le ore 12 del prossimo 13 maggio, al seguente indirizzo:

Assessorato dell'Agricoltura e riforma agro-pastorale
Servizio pesca e acquacoltura
via Pessagno n. 4
09126 Cagliari

Consulta il decreto


Informazione a cura dell'Urp della Presidenza