Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Incendio ittiturismo Cabras, solidarietà assessore Crisponi

"Se i rilievi e gli accertamenti - aggiunge Crisponi - condotti da vigili del fuoco e forze dell’ordine, confermeranno la natura non accidentale dell’accaduto, si tratterebbe di un gesto che provoca sdegno e merita riprovazione, ma rimarrà un inutile tentativo di intimidire la laboriosa e validissima attività dei gestori dell’ittiturismo".
barche pesca
CAGLIARI, 26 APRILE 2013 - "Esprimo il mio sentimento di vicinanza ai gestori dell'ittiturismo ‘Pontis’, da anni struttura di grande richiamo turistico e punto di riferimento nel Sinis per il settore enogastronomico".

Così l’assessore del Turismo Luigi Crisponi manifesta la sua solidarietà nei confronti del locale vicino alla peschiera di Cabras, gestito dal consorzio di pescatori cui è affidato lo stagno, quasi interamente distrutto stanotte da un incendio, probabilmente di origine dolosa.

"Se i rilievi e gli accertamenti - aggiunge Crisponi - condotti da vigili del fuoco e forze dell’ordine, confermeranno la natura non accidentale dell’accaduto, si tratterebbe di un gesto che provoca sdegno e merita riprovazione, ma rimarrà un inutile tentativo di intimidire la laboriosa e validissima attività dei gestori dell’ittiturismo".

"In seguito a simili fatti - conclude Crisponi - occorre ribadire che le Istituzioni e la società sono al fianco di chi è impegnato ogni giorno a valorizzare il territorio e a restituirgli un po’ di ricchezza grazie alle risorse locali".


Leggi anche la notizia "Attentato Consorzio Pontis, assessore Cherchi: 'Vigliaccata contro attività di successo'"