Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Assessore Contu presenta primo Simposio internazionale sulla chimica verde all'interno programma Master in Sardegna

"Si tratta di un progetto complementare al Master and back - ha affermato l'assessore del lavoro, Mariano Contu - con una logica inversa, si spostano "le università" con i loro insegnanti, piuttosto che gli studenti, con una notevole riduzione dei costi: 1/4 del master and back.
Pannelli fotovoltaici energia alternativa rinnovabili
CAGLIARI, 16 SETTEMBRE 2013 - Il "Master in Sardegna" è un programma sperimentale di alta formazione, realizzato presso i centri regionali di formazione in partenariato con le università sarde e con le più prestigiose università italiane ed estere, come la Cattolica di Milano, il Politecnico di Torino e le università di Bologna, Ferrara, Perugia, Vienna, Berlino, Harbin e Barcellona. "Si tratta di un progetto complementare al Master and back - ha affermato l'assessore del lavoro, Mariano Contu - con una logica inversa, si spostano "le università" con i loro insegnanti, piuttosto che gli studenti, con una notevole riduzione dei costi: 1/4 del master and back. Per sostenere questo programma, la finanziaria 2013 ha stanziato 2 milioni di euro. Dal 2010 ad oggi - ha aggiunto l'esponente dell'esecutivo - sono stati avviati già 22 corsi, ai quali hanno partecipato circa 500 studenti".

Il Master "Chimica verde: produzioni chimiche e nuovi materiali da fonti rinnovabili", è un master della programmazione "Master in Sardegna 2012", che si svolge presso il centro regionale di formazione di Sassari, in collaborazione con l'Università di Sassari e di Perugia. Nasce in un contesto mondiale, in cui la legislazione nazionale ed internazionale è sempre più attenta ai problemi ambientali e in un contesto locale in cui si auspica alla rinascita del polo industriale di Porto Torres e all'avvio del progetto Matrica (JV ENI - Novamont). "Il corso - ha spiegato il professor Alberto Mariani dell'Università di Sassari - al quale partecipano 14 studenti, prevede 1500 ore complessive, ed è articolato in una fase didattica, uno stage, una prova finale e uno studio individuale. Al momento si stanno concludendo le lezioni e stanno per iniziare i tirocini in aziende quali Matrica, Novamont, Versalis, Condensia Chimica Barcelona. L'obiettivo - ha aggiunto il docente - è quello di generare nuove professionalità nel settore della chimica verde, con particolare riferimento al territorio sardo, allo scopo di favorire lo sviluppo occupazionale ed economico, grazie alla nascita di Matrica e allo sviluppo dell'indotto."

Nel corso di questo master si realizza il primo Simposio internazionale sulla chimica verde, denominato "Sardinian green days", in programma a Sassari il 20 e 21 settembre. L'evento, al quale parteciperanno i più illustri esperti della materia, tra cui Paul Anastas, il padre della chimica verde, sarà un’importante momento di riflessione e approfondimento sulle opportunità e le applicazioni industriali offerte da questo nuovo settore. Durante le due giornate di studio sarà dedicata una sessione alla programmazione del prossimo master sulla chimica verde.