Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Progetto pilota per la riqualificazione e modernizzazione dei taxi in Sardegna: mercoledì 11 al via il bando

Il provvedimento prevede la concessione di agevolazioni per un massimo di 8.000 euro per ciascun beneficiario (applicando le disposizioni previste dal regime "de minimis", così come disciplinato dall’Ue), per l’acquisizione di nuovi mezzi. Il bando sarà pubblicato mercoledì 11 dicembre.
Assessorato dei Trasporti
CAGLIARI, 7 DICEMBRE 2013 - Prenderà il via la prossima settimana, con la pubblicazione del bando per l’accesso alle agevolazioni prevista per mercoledì 11 dicembre, il "Progetto pilota per la riqualificazione e la modernizzazione del sistema privato di trasporti terrestri a supporto dei servizi per il turismo". E’ quanto comunicano il presidente della Regione, Ugo Cappellacci e l’assessore della Programmazione, Alessandra Zedda, di concerto con l'assessore del Turismo, Luigi Crisponi e l’assessorato dei Trasporti, in collaborazione con il BIC.

Il provvedimento prevede la concessione di agevolazioni per un massimo di 8.000 euro per ciascun beneficiario (applicando le disposizioni previste dal regime "de minimis", così come disciplinato dall’Unione Europea), per l’acquisizione di nuovi mezzi, intesi come veicoli di prima immatricolazione, l’erogazione del servizio di trasporto pubblico con taxi, con particolare attenzione ai nuovi standard di tutela ecologica, contributi per l’allestimento del veicolo per il trasporto dei soggetti diversamente abili, contributi per l’acquisizione delle nuove tecnologie di bordo e dei sistemi utili ad accrescere la qualità e l’efficienza del servizio offerto.

"Si tratta di un progetto pilota – spiega l’assessore della Programmazione Alessandra Zedda – che ha l’obiettivo di accrescere la fruibilità e migliorare la qualità del servizio offerto, con particolare attenzione alle ricadute positive che questo può determinare sul settore turistico regionale. Gli operatori del servizio di trasporto pubblico non di linea attivi sul territorio regionale sono 318, svolgono una attività che ha un impatto significativo sull’accoglienza dei turisti e rappresentano una importante alternativa di trasporto non solo a livello urbano per chi accede all’isola attraverso i porti e aeroporti sardi". Le procedure di pubblicazione del Bando affidate al Centro regionale di Programmazione, sono state accelerate al fine di consentire, tra gli altri, la tempestiva partecipazione dei gestori dei comuni colpiti dall'alluvione.

"E’ necessario migliorare la qualità del servizio offerto, sostenendo un rinnovamento dei mezzi e delle tecnologie impiegate - sottolinea l’assessore del Turismo, Luigi Crisponi - per garantire all’utenza un servizio contraddistinto da standard qualitativi elevati e di accrescere l’attività di pubblicizzazione di tutte le iniziative turistiche e promozionali sostenute dalla Regione e in particolare dall’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio. Il progetto porterà ricadute positive sul territorio, garantendo un servizio più efficiente e aumentando l’accessibilità, la facilità e la qualità degli spostamenti nel territorio, sia su scala locale sia su scala regionale, con particolare attenzione ai flussi turistici".