Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Ex Manifattura, Firino: restituiamo a Cagliari un luogo di grandi potenzialità, ora dibattito su come renderlo motore di sviluppo

"Un luogo così affascinante, nel cuore del capoluogo, può diventare un motore di innovazione e sperimentazione per l’intera Sardegna - ha continuato l'esponente della Giunta - La prospettiva culturale inaugurata col progetto "Fabbrica delle creatività" conserva la sua validità nel lungo periodo, ma deve essere affiancata dalla possibilità di rendere fruibile lo spazio immediatamente per iniziative di interesse culturale".
CAGLIARI, 14 MAGGIO 2015 - "La fine dei lavori nel primo lotto dell'Ex Manifattura, prevista per il prossimo 19 maggio, ci impegna fortemente a restituire questo importante complesso alla cittadinanza". L'ha detto oggi, durante il sopralluogo con i giornalisti e il sindaco di Cagliari Massimo Zedda nella struttura ex Monopoli di Stato, l'assessore regionale della Cultura, Claudia Firino, sottolineando la volontà della Regione di farsi promotrice di un dibattito pubblico quanto più partecipato possibile su come rendere concrete le potenzialità del sito. "Un luogo così affascinante, nel cuore del capoluogo, può diventare un motore di innovazione e sperimentazione per l'intera Sardegna - ha continuato l'esponente della Giunta - La prospettiva culturale inaugurata col progetto "Fabbrica delle creatività" conserva la sua validità nel lungo periodo, ma deve essere affiancata dalla possibilità di rendere fruibile lo spazio immediatamente per iniziative di interesse culturale".

Il progetto di riqualificazione della storica fabbrica di viale Regina Margherita risale al 2007, dopo il passaggio dell'immobile alla Regione in seguito a un contenzioso col Demanio. Il recupero della fabbrica delle sigarette, finanziato inizialmente con 7,6 milioni di euro degli Accordi di Programma Quadro su Beni Culturali e Sensi Contemporanei, è partito nel maggio del 2011. Al finanziamento iniziale si sono aggiunti circa 3 milioni di euro dalla rimodulazione del POR-FESR 2007-2013. "Per il completamento dei lavori servono altri dieci milioni, che abbiamo già inserito nella nostra proposta sul POR-FESR, programma al vaglio di Bruxelles - dice Claudia Firino - L'impegno della Regione non è concluso, soprattutto dal punto di vista economico".

Il lavoro di recupero è stato eseguito cercando di mantenere gli stessi materiali originali e, grazie ad un utilizzo oculato delle risorse, il costo medio di circa 2mila euro a mq per interventi di questo genere, all'ex Manifattura si è riusciti a contenere il costo in 800 euro a mq.

Alla fine dei lavori, sarà stato rimesso a nuovo e reso fruibile "il cuore della Manifattura", circa 11mila mq sugli oltre 22mila dell'area. Restano da completare gli immobili che si affacciano nella prima corte: l’ex cinema Due Palme, le abitazioni dei dirigenti e l’ala nel lato di via Lanusei.