Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Disposte nuove misure per l’eradicazione della peste suina africana nei cinghiali

La Presidenza della Regione ha adottato nuove misure sanitarie per la sorveglianza epidemiologica sui cinghiali, selvatici e allevati, e per la regolamentazione della caccia a questi animali nelle aree di vincolo per peste suina africana (PSA).
Cinghiali
CAGLIARI, 16 OTTOBRE 2015 - La Presidenza della Regione ha emanato un quarto provvedimento attuativo del Programma straordinario di eradicazione della peste suina africana (PSA) 2015-2017, relativo all'eradicazione della malattia nelle popolazioni di cinghiali selvatici e allevati.

Il provvedimento mira ad assicurare la sorveglianza epidemiologica sui cinghiali e a regolamentare la caccia a questi animali nelle aree di vincolo per PSA.

Le misure sanitarie previste riguardano, in particolare:
- l'anagrafe dei cacciatori e la banca dati delle aziende agrituristico-venatorie;
- le zone in concessione per l'esercizio della caccia autogestita e gli allevamenti di cinghiali;
- i divieti e gli obblighi dei cacciatori in tutto il territorio regionale;
- gli ulteriori obblighi dei cacciatori nei macroareali non infetti da PSA e in quelli infetti nel selvatico;
- la sorveglianza epidemiologica;
- le misure da adottare in caso di sospetto o conferma della presenza della malattia in suini selvatici e in caso di rinvenimento di cinghiali vivi;
- la formazione obbligatoria.

Consulta i documenti


Informazione a cura dell'Urp della Presidenza