Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporti, la Giunta approva Ddl per sanare debiti pregressi Arst

"Per il futuro, il criterio di gestione delle risorse sarà ispirato a una importante opera di efficientamento dell'interro comparto del trasporto pubblico locale e a criteri di razionalità ed equilibrio territoriale, avendo sempre come riferimento le esigenze di mobilità sociale di una regione con caratteristiche molto delicate e peculiari", ha detto l'assessore.
Arst
CAGLIARI, 16 OTTOBRE 2015 - Un disegno di legge per ripianare definitivamente il debito della Regione nei confronti dell’Arst. La Giunta ne ha approvato il testo nella seduta odierna, su proposta dell'assessore dei Trasporti, Massimo Deiana, d'intesa con l’assessore del Bilancio Raffaele Paci. "Con questo provvedimento, che sarà sottoposto all’attenzione del Consiglio, si riconoscono le passività pregresse nei confronti dell'Azienda regionale trasporti per complessivi 31,148 milioni di euro, dopo aver già corrisposto più di 60 milioni nell'anno in corso", dice Deiana.

Debiti pregressi. Si tratta dei debiti maturati dall'amministrazione, e non sanati nei bilanci competenti, relativi alla indicizzazione Istat del costo dei servizi per gli anni 2011-2014, agli interessi per le ritardate erogazioni dei corrispettivi per l’adeguamento dei contratti e per l’esercizio delle attività per gli anni 2009-2014, nonché alle risorse per il Trenino verde del 2013. I pagamenti avverranno in tre tranche: circa 9 milioni saranno trasferiti nel 2015, mentre i restanti 22 suddivisi equamente tra il 2016 e il 2017.

Efficienza del servizio. "Per il futuro, il criterio di gestione delle risorse sarà ispirato a una importante opera di efficientamento dell'interro comparto del trasporto pubblico locale e a criteri di razionalità ed equilibrio territoriale, avendo sempre come riferimento le esigenze di mobilità sociale di una regione con caratteristiche molto delicate e peculiari", conclude l'assessore.