Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Energie in circolo: Piras a Dolianova, puntare sui giovani e sulle imprese sostenibili

"Il nostro obiettivo - ha detto l'assessore Piras - è aiutare le imprese a svilupparsi e a creare occupazione, a maggior ragione in un settore fondamentale come quello dello sfruttamento delle fonti rinnovabili. Qui a Dolianova ho potuto constatare la vitalità di aziende che hanno saputo aggregarsi, "fare rete" e proporsi come motore di sviluppo per il territorio".
Pannelli fotovoltaici
DOLIANOVA, 23 OTTOBRE 2015 - "Per una Sardegna sostenibile e proiettata verso un futuro senza carbone occorre puntare sulle giovani generazioni e sulle imprese che investono nel settore dell'energia pulita. Educare i giovani al risparmio energetico è il primo passo per formare futuri cittadini rispettosi dell'ambiente e amministratori della cosa pubblica che abbiano a cuore la vivibilità dei nostri paesi e delle nostre città". Lo ha detto l'assessore dell'Industria, Maria Grazia Piras, partecipando alla penultima tappa di "Energie In Circolo", il progetto promosso dagli assessorati dell'Industria e della Difesa dell'Ambiente in collaborazione con Sardegna Ricerche. La manifestazione di oggi si è svolta nello scenario delle Cantine di Dolianova dove sono stati organizzati anche momenti di animazione per i bambini delle scuole elementari, i quali si sono cimentati nella realizzazione di piccoli forni a energia solare per la cottura della pizza. Non meno importante è stato il workshop dedicato alle imprese che operano nel settore delle energie rinnovabili.

"Il nostro obiettivo - ha detto l'assessore Piras - è aiutare le imprese a svilupparsi e a creare occupazione, a maggior ragione in un settore fondamentale come quello dello sfruttamento delle fonti rinnovabili. Qui a Dolianova ho potuto constatare la vitalità di aziende che hanno saputo aggregarsi, "fare rete" e proporsi come motore di sviluppo per il territorio". La giornata ha offerto uno spazio di confronto sui Piani di azione per l'energia sostenibile (PAES). Sono dieci i Comuni che hanno partecipato all’evento di Dolianova: Ussana, Seulo, Ballao, Escolca, Selegas e Sadali, che hanno elaborato Piani singoli, mentre Dolianova, Donori, Barrali e Serdiana hanno definito insieme il Paes del Parteolla. Dall'illuminazione pubblica interamente a led, all'installazione di impianti fotovoltaici negli edifici pubblici, passando per la gestione sostenibile dei rifiuti e la mobilità elettrica: sono queste le principali attività che ogni Comune ha individuato come prioritarie in un’ottica di efficienza e di risparmio energetico.

"I Paes - ha ricordato l'assessore Piras - sono un tassello fondamentale della più ampia strategia che stiamo disegnando sul versante dell’energia in Sardegna. Dopo l’approvazione definitiva, lo scorso settembre, delle linee strategiche del Piano energetico, stiamo accelerando i tempi e contiamo di presentare quanto prima il PEARS all'attenzione del Consiglio Regionale. Dotare nel 2016 la Sardegna di un vero Piano energetico - ha concluso l’assessore – sarebbe un risultato importante e in linea con quanto previsto dal programma dell’Esecutivo".