Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Litorali urbani, la Giunta approva l'elenco e modifica i parametri per il bacino d'utenza

La Giunta regionale ha approvato in via definitiva la deliberazione con la quale si individuano i litorali urbani della Sardegna. “L'individuazione dei litorali urbani consente il mantenimento di quelle attività di supporto alla balneazione, ma prossime all'abitato, che si potranno estendere a tutto l’arco dell’anno in quanto servizio alla città e non limitate, quindi, alla sola stagione balneare. Così l'assessore Erriu.
Olbia
CAGLIARI, 23 MARZO 2016 - La Giunta regionale ha approvato in via definitiva la deliberazione n. 32/12 del 23 giugno 2015, con la quale si individuano i litorali urbani della Sardegna. Sono state accolte alcune osservazioni della competente Commissione consiliare. È stata specificata la denominazione topografica dei litorali di Olbia in Bados, Pittulongu-Mare e rocce, Pittulongu-Il pellicano e Pittulongu-Lo squalo. Inoltre, è stata corretta l’errata denominazione della ‘Spiaggia Sottotorre’ di Calasetta, del litorale di ‘Portovesme’ che ricade nel Comune di Portoscuso e della ‘Spiaggia dello Scoglio Lungo’ di Porto Torres.

“L'individuazione dei litorali urbani – spiega l’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu – consente il mantenimento di quelle attività di supporto alla balneazione, ma prossime all'abitato, che si potranno estendere a tutto l’arco dell’anno in quanto servizio alla città e non limitate, quindi, alla sola stagione balneare. Questa possibilità è ovviamente condizionata all'approvazione, da parte dei Comuni interessati, del Piano di utilizzo dei litorali (PUL). I requisiti che sono stati utilizzati per l'individuazione miravano a verificarne la presenza e l’uso consolidati nel tempo e l’effettiva prossimità rispetto a un adeguato bacino di utenza. Il mantenimento su tutto l’arco dell’anno consente l’insediamento di strutture non precarie e di servizi proporzionati a una utenza cittadina, secondo i criteri e le specifiche valutazioni che i Comuni riterranno di inserire nel Piano di Utilizzo”.

Questo è l’elenco completo dei litorali urbani sardi per singolo Comune: 'Lido' e 'Spiaggia di Fertilia' (Alghero); 'Spiaggia di Cannigione' (Arzachena); 'Spiaggia di Santa Maria Navarrese' (Baunei); 'Spiaggia di Bosa Marina' (Bosa); 'Poetto' (Cagliari); 'Spiaggia Sottottorre' (Calasetta); 'La Maddalena Spiaggia' (Capoterra); 'Spiaggia di Lu Bagnu' (Castelsardo); 'Spiaggia di Cala Gonone' (Dorgali); 'Prima Spiaggia', 'Terza Spiaggia', 'Quarta Spiaggia' e 'Quinta Spiaggia' (Golfo Aranci); 'Bados', 'Pittulongu-Lo squalo', 'Pittulongu-Il pellicano' e 'Pittulongu-Mare e rocce' (Olbia); 'Spiaggia di Torregrande' (Oristano); 'Spiaggia dello Scoglio Lungo' (Porto Torres); 'Spiaggia di Portovesme' (Portoscuso); 'Poetto' e 'Margine Rosso' (Quartu Sant’Elena); 'Spiaggia de La Caletta' e 'Spiaggia di Santa Lucia' (Siniscola).

La deliberazione sarà esecutiva quando sarà pubblicato sul Buras il Decreto a firma del presidente della Regione Francesco Pigliaru.