Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Urbanistica, Erriu: la nuova legge disegna la Sardegna del futuro

"Nelle prossime settimane seguirà l'apertura di un dibattito pubblico con un confronto aperto a tanti soggetti: enti locali, portatori di interessi collettivi, ordini professionali. È un tassello che, insieme al riordino degli enti locali approvato nei mesi scorsi, disegna la Sardegna del futuro". Così ha detto l'assessore Erriu.
scorcio del centro storico di Paulilatino
CAGLIARI, 29 APRILE 2016 - "Il disegno di legge sul governo del territorio è stato elaborato dagli uffici del nostro Assessorato ed è prossimo alla discussione in Giunta. Nelle prossime settimane seguirà l'apertura di un dibattito pubblico con un confronto aperto a tanti soggetti: enti locali, portatori di interessi collettivi, ordini professionali. È un tassello che, insieme al riordino degli enti locali approvato nei mesi scorsi, disegna la Sardegna del futuro: una Sardegna più semplice, più efficace e in grado di affrontare meglio le complessità". Lo ha detto l'assessore dell'Urbanistica Cristiano Erriu nel suo intervento al 29° Congresso nazionale dell'Istituto di urbanistica, che in questi giorni ha richiamato a Cagliari 400 professionisti tecnici di tutto il Paese.

"Il congresso nazionale dell'Inu - ha sottolineato Erriu - pone in evidenza alcuni aspetti di carattere generale che coinvolgono tutte le Regioni, non soltanto la nostra. Occorre pertanto una legge urbanistica capace di governare la complessità delle città e dei territori, che preveda la riduzione del consumo del suolo e un utilizzo del suolo stesso per le finalità agricole e nel rispetto del paesaggio. Guardiamo anche a un'edilizia sostenibile che utilizzi materiali ecocompatibili e partecipi alla creazione di nuove filiere. Dobbiamo creare le condizioni perché l’industria delle costruzioni si affacci al nuovo millennio con idee innovative che guardino avanti e non verso il passato".