Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Area, Pigliaru: avanti col processo di riforma, con questa legge efficienza amministrativa e decentramento. In due anni 40 milioni su 1000 alloggi

"La legge approvata oggi si inserisce nel processo riformatore portato avanti da questa Giunta - dice il presidente Pigliaru -, un processo che continua e che oggi ci permette di mettere ordine anche in questo settore".
edilizia
CAGLIARI, 21 SETTEMBRE 2016 - "La riforma di Area, approvata oggi dal Consiglio regionale dopo dieci anni dalla precedente, interviene in un importante Ente già risanato dal punto di vista finanziario e amministrativo. Permetterà, grazie a una formula innovativa, di coniugare l’efficienza amministrativa con il decentramento territoriale e la partecipazione". Lo dice il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, a chiusura dei lavori nell’Aula di via Roma. "La legge approvata oggi si inserisce nel processo riformatore portato avanti da questa Giunta - conclude il presidente Pigliaru -, un processo che continua e che oggi ci permette di mettere ordine anche in questo settore".

"Anche in questo caso è stato eliminato il consiglio d’amministrazione a favore di un amministratore unico, ma non ci saranno centralizzazioni perché i servizi a cittadini e imprese sono rimasti territorializzati”, spiega l’assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda.
"Abbiamo inoltre istituito un importante organo di partecipazione degli enti locali e delle associazioni di categoria, cioè i rappresentanti degli inquilini: sarà infatti il Cres, Comitato regionale di edilizia sociale, a curare la proposta del programma annuale degli interventi di Area. L'edilizia residenziale pubblica ha uno spazio di grande rilievo nel lavoro di questa Giunta, che con un investimento di 40 milioni di euro e agendo su oltre 1.000 alloggi - conclude l’assessore Maninchedda - ha portato avanti in due anni un imponente piano di interventi."