Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Fondi Pon, 30 milioni per imprese più competitive anche in Sardegna. Paci: l'innovazione è l'arma vincente sui mercati internazionali

L'assessore della Programmazione Paci, al convegno di Confindustria "Riaccendiamo lo sviluppo" organizzato con il Ministero per lo Sviluppo Economico, lancia un messaggio chiaro: solo con l'innovazione le imprese diventano competitive e si fanno spazio sui mercati internazionali.
Assessore Paci - Confindustria Sardegna Meridionale
CAGLIARI, 28 SETTEMBRE 2016 - La Sardegna punta su innovazione e competitività per far crescere le sue imprese e conta di intercettare una parte rilevante dei 30 milioni di fondi Pon nazionali a disposizione delle regioni in fase di transizione (Sardegna con Abruzzo e Molise) affiancandoli agli oltre 100 di fondi Por regionali destinati ai progetti di ricerca delle imprese. L'assessore della Programmazione e del Bilancio Raffaele Paci, al convegno di Confindustria "Riaccendiamo lo sviluppo" organizzato con il Ministero per lo Sviluppo Economico, lancia un messaggio chiaro: solo con l'innovazione le imprese diventano competitive e si fanno spazio sui mercati internazionali.

"L'Italia sconta ritardi nel campo dell'innovazione tecnologica ma oggi abbiamo uno strumento preciso, i fondi Pon appunto, un pezzo di una strategia più ampia che come Regione abbiamo messo a punto per sostenere le imprese innovative - dice l'assessore Paci - Le imprese anche collaborando con Università e Centri di ricerca devono ora presentare i loro progetti: l'innovazione è uno dei cardini della competitività delle imprese, quella che consente di essere efficienti e di poter giocare ruoli importanti nei mercati internazionali".

L'intervento nazionale si affianca dunque a quello regionale. E lì "stiamo mettendo risorse ancora più importanti - ricorda il vicepresidente della Regione -, oltre 100 milioni per finanziare progetti di ricerca delle imprese, anche piccoli interventi delle nostre micro imprese. Le due cose procedono di pari passo: noi finanziamo soprattutto interventi nel settore di specializzazione intelligente, la cosiddetta S3, e quindi information technology, agroalimentare, attrattori turistici e culturali, aerospazio. Allo stesso tempo lavoriamo per agevolare la nascita di nuove idee imprenditoriali con il Contamination lab, favoriamo le start up innovative che vengono premiate in Italia e in Europa e siamo al secondo posto in Italia per attrazione di venture capital, snelliamo le procedure burocratiche e facciamo politiche di attrazione delle multinazionali, che quest'anno saranno presenti a Sinnova, altra importante realtà. In Sardegna c'è una grande predisposizione all'innovazione e all'alta tecnologia - conclude Paci - Attraverso questi programmi e con il costante supporto della Regione, le nostre imprese possono crescere e quindi creare occupazione e ricchezza".