Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Progetto 'Determina elettronica contabile' tra i finalisti a premio Politecnico Milano. Demuro: Positiva prima fase attuazione del nuovo sistema

"Vogliamo rapidamente superare - sottolinea l’assessore degli Affari generali Gianmario Demuro -un sistema basato su tempi troppo lunghi e sull’emissione di una grande quantità di fogli di carta. La determina elettronica contabile, che abbiamo introdotto nei primi mesi del 2016 e che rappresenta la prima concreta attuazione della legge sulla Semplificazione voluta dalla Giunta e approvata di recente dal Consigio regionale, garantisce una maggiore efficienza dei servizi offerti dagli uffici con un iter dei pagamenti a cittadini e imprese più snello e veloce e la possibilità di liberare spazi oggi utilizzati per la conservazione dei documenti cartacei."
tastiera computer
CAGLIARI, 19 NOVEMBRE 2016 - Importante riconoscimento per il progetto della determina elettronica contabile (Dec) realizzato dalla Giunta guidata da Francesco Pigliaru nel quadro dell’Agenda Digitale della Sardegna. La Dec è entrata nella rosa dei sei progetti finalisti, per un totale di 124 presentati, nella categoria ‘Attuazione dell’Agenda Digitale a livello nazionale’ nel contesto del prestigioso Premio promosso ogni anno dal Politecnico di Milano e incentrato sulle nuove applicazioni tecnologiche nelle pubbliche amministrazioni. Alla fine il primo posto è stato conquistato dalla Regione Campania.

I vantaggi della Dec. La determina elettronica, già introdotta per gli atti contabili dell’amministrazione, degli enti e delle Agenzie della Regione Sardegna, comporta un grande risparmio nell’uso della carta e l’abbattimento dei tempi di pagamento attraverso la completa dematerializzazione dei documenti.
Iter dei pagamenti più veloce. "Vogliamo rapidamente superare - sottolinea l’assessore degli Affari generali Gianmario Demuro -un sistema basato su tempi troppo lunghi e sull’emissione di una grande quantità di fogli di carta. La determina elettronica contabile, che abbiamo introdotto nei primi mesi del 2016 e che rappresenta la prima concreta attuazione della legge sulla Semplificazione voluta dalla Giunta e approvata di recente dal Consiglio regionale, garantisce una maggiore efficienza dei servizi offerti dagli uffici con un iter dei pagamenti a cittadini e imprese più snello e veloce e la possibilità di liberare spazi oggi utilizzati per la conservazione dei documenti cartacei. Il nuovo sistema assicura procedimenti amministrativi 5 volte più veloci, 4 milioni di fogli di carta risparmiati ogni anno e oltre 40mila procedimenti digitalizzati ogni anno. Ringrazio la struttura dell’Assessorato degli Affari generali e l’Ufficio del Controllo interno di gestione per il lavoro proficuo svolto nell’attuazione di questo progetto innovativo la cui qualità viene confermata dal riconoscimento del Politecnico di Milano".

Addio alla carta e digitalizzazione. "Siamo in una fase avanzata del processo di dematerializzazione dei documenti. Entro il prossimo anno tutto il processo delle determine sarà digitalizzato con immediati e concreti vantaggi per tutti coloro che si rivolgono alle strutture del Sistema Regione. Tutto ciò comporta anche la possibilità di liberare il personale dalle mansioni legate alla gestione del procedimento cartaceo al fine di una riqualificazione verso altre utili attività per l’amministrazione e la collettività", dichiara il direttore dell’Ufficio del Controllo interno di gestione Graziano Boi.

Sardegna all’avanguardia. "Negli ultimi anni – spiega il direttore dell’Assessorato degli Affari generali Antonello Pellegrino – la Regione Sardegna ha intrapreso un percorso virtuoso di ammodernamento che la proietta tra le regioni all’avanguardia nell’ambito dell’utilizzo delle tecnologie ICT nella pubblica amministrazione".