Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporti, Giunta: prorogati contratti di servizio tpl e semplificate agevolazioni categorie svantaggiate

Cagliari, 16 dicembre 2016 - Prorogati i contratti di servizio per il trasporto pubblico locale su gomma e semplificate le agevolazioni tariffarie per le categorie svantaggiate. Questi i provvedimenti assunti oggi dalla Giunta su proposta dell’assessore dei Trasporti, Massimo Deiana.
Autobus
Cagliari, 16 dicembre 2016 - Prorogati i contratti di servizio per il trasporto pubblico locale su gomma e semplificate le agevolazioni tariffarie per le categorie svantaggiate. Questi i provvedimenti assunti oggi dalla Giunta su proposta dell’assessore dei Trasporti, Massimo Deiana. Per garantire la continuità del servizio la Regione ha rinnovato tutti gli affidamenti alle aziende di TPL per complessivi 70 milioni di chilometri all’anno, così erogati: Arst 1,9 milioni di km/anno in ambito urbano e 35,9 milioni di km/anno in ambito extraurbano; Ctm Cagliari, Atp Sassari e Nuoro e Aspo Olbia per un totale di 19 milioni di km/anno; 53 aziende private per circa 1,4 milioni di km/anno come servizio urbano e 8,7 milioni di km/anno come servizio extraurbano. “Procediamo con le proroghe dei contratti che auspichiamo le più brevi possibile - spiega l’assessore - in attesa del completamento del processo di pianificazione e di programmazione dei servizi di TPL regionale e della definizione dei bacini ottimali e degli enti di governo, entro il termine del 2 dicembre 2019, data ultima per gli affidamenti tramite gara, secondo quanto stabilito dalla normativa”.
Categorie svantaggiate. L’Esecutivo ha inoltre modificato gli interventi di sostegno alle categorie svantaggiate che usufruiscono del trasporto pubblico. Si passa dalle attuali 30 differenti classificazioni di agevolazione a sole 3 tipologie. “In questo caso abbiamo snellito notevolmente la burocrazia a carico dell’utenza e degli uffici amministrativi, lasciando assolutamente immutati i costi per il viaggiatore e favorendo in molti casi anche un risparmio”, spiega Deiana. In base a una percentuale di invalidità tra il 50 e il 79 per cento e con reddito Isee inferiore a 18mila euro, il ticket per l’utente agevolato è pari al 10 per cento della tariffa intera. Con invalidità tra l’80 e il 100 per cento e reddito Isee inferiore a 25mila euro, il ticket è del 5 per cento. Infine, per i reduci di guerra con reddito Isee inferiore a 18 mila euro, il ticket è del 10 per cento del prezzo totale del biglietto.
Accompagnatori. Le tariffe per gli accompagnatori sono invece equiparate a quelle stabilite per gli utenti over 65. Pertanto la Regione corrisponderà alle aziende di trasporto l’agevolazione massima di 16,50 euro per l’abbonamento mensile e di 135 euro per l’abbonamento annuale per Cagliari e Sassari e di 13,50 euro per l’ abbonamento mensile e 113 euro per l’abbonamento annuale per gli altri Comuni. Mentre per il servizio extraurbano l’agevolazione massima è pari a 270 euro. Resta confermato il diritto all’agevolazione per gli accompagnatori anche degli utenti disabili che superino il limite di reddito massimo previsto per la categoria di appartenenza.