Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sistema Regione, Giunta approva indirizzi per attuazione piano pluriennale per il superamento del precariato

L’esecutivo, con la delibera approvata nella riunione odierna, ha definito gli indirizzi per l’attuazione del programma finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato del personale non dirigente con contratti a termine. Il piano si dovrà sviluppare, secondo quanto disposto dal recente provvedimento, attraverso tre differenti procedure.
Palazzo della Regione
CAGLIARI, 29 DICEMBRE 2016 - La Giunta ha dato avvio al Piano pluriennale per il superamento del precariato nel sistema Regione come previsto dalla legge approvata dal Consiglio regionale lo scorso 21 dicembre.

L’esecutivo, con la delibera approvata nella riunione odierna, ha definito gli indirizzi per l’attuazione del programma finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato del personale non dirigente con contratti a termine. Il piano si dovrà sviluppare, secondo quanto disposto dal recente provvedimento, attraverso tre differenti procedure.

In via prioritaria, e comunque entro il 31 dicembre del 2017, dovranno essere definite le situazioni dei lavoratori che abbiamo superato un'apposita selezione e che si trovino nelle condizioni individuate dall'articolo 3 della legge.

Entro il 31 dicembre 2018 occorre invece dare attuazione alle procedure concorsuali riservate e ai concorsi pubblici per gli altri lavoratori in possesso dei requisiti richiesti dal testo approvato dal Consiglio regionale.
L’amministrazione, gli enti e le agenzie dovranno individuare i lavoratori con rapporto di lavoro a termine in possesso dei requisiti per partecipare a ciascuna delle procedure di stabilizzazione previste. I dati elaborati dovranno essere trasmessi, entro il prossimo 13 gennaio, alla Direzione generale dell’organizzazione e del personale.

Ciascun centro di responsabilità delle amministrazioni del sistema Regione deve provvedere al rinnovo o alla proroga dei contratti di lavoro di coloro che abbiano i titoli per partecipare a una delle procedure individuate dalla legge.