Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Piano Regionale di Prevenzione 2014-2018 (PRP)

Il Piano Nazionale della Prevenzione per il quinquennio 2014 – 2018 (PNP), approvato con l'Intesa Stato – Regioni n. 156/CSR del 13 novembre 2014, rappresenta il quadro strategico di riferimento per la programmazione delle azioni di prevenzione e di promozione della salute nei contesti regionali.
La regione Sardegna, nel quadro dei principi, delle priorità di intervento e dei criteri concordati in ambito nazionale, ha approvato, con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 30/21 del 16 giugno 2016, il Piano Regionale di Prevenzione (PRP) 2014 – 2018 che, dando concreta attuazione a tutti gli obiettivi individuati nel PNP, rappresenta il quadro strategico di riferimento per le attività di prevenzione e di promozione della salute da realizzare nel contesto regionale.
Il PRP, in coerenza con il PNP, è caratterizzato dai seguenti principi:
- trasversalità/integrazione,
- intersettorialità,
- sostenibilità,
- Evidence Based Prevention (EBP),
- equità e contrasto delle disuguaglianze,
- centralità dell’individuo e delle comunità,
- costo-efficacia degli interventi,
- monitoraggio e valutazione degli interventi.

Il PRP è composto da due sezioni:
Sezione A) costituita da 24 Programmi
P - 1.1 Una scuola in salute
P - 1.2 Comunità in salute
P - 1.3 Identificazione precoce dei soggetti a rischio malattie croniche non trasmissibili (MCNT) e presa in carico sistemica
P - 1.4 Identificazione precoce dei tumori oggetto di screening e presa in carico sistemica
P - 2.1 Screening dei disturbi sensoriali neonatali
P - 3.1 Identificazione precoce dei soggetti a rischio di disagio mentale e presa in carico sistemica
P - 5.1 Prevenzione degli incidenti stradali e riduzione della gravità dei loro esiti
P - 6.1 Prevenzione degli incidenti domestici
P - 7.1 Prevenzione degli infortuni
P - 7.2 Prevenzione delle malattie professionali
P - 7.3 Consolidamento del coordinamento tra istituzioni e partenariato
P - 7.4 Miglioramento dell’efficacia delle attività di controllo e della compliance
P - 8.1 Sorveglianza epidemiologica salute/inquinanti ambientali
P - 8.2 Supporto alle politiche ambientali
P - 8.3 Riduzione delle esposizioni a sostanze chimiche
P - 9.1 Sviluppo e potenziamento delle vaccinazioni
P - 9.2 Sviluppo e potenziamento dei sistemi di sorveglianza e risposta alle emergenze infettive
P - 9.3 Programma di lotta alla Tubercolosi e alle infezioni da HIV
P - 9.4 Controllo delle infezioni correlate all’assistenza e dell’antibiotico - resistenza
P - 10.1 Integrazione dei controlli sulla sicurezza alimentare
P - 10.2 Promozione della sicurezza nutrizionale
P - 10.3 Gestione delle emergenze epidemiche e non epidemiche
P - 10.4 Prevenzione delle malattie trasmissibili tramite vettori animali
P - 10.5 Prevenzione del randagismo

Sezione B) costituita dal Piano di monitoraggio e valutazione del PRP
Questa sezione contiene, per ciascun Programma del PRP, gli indicatori cosiddetti “sentinella”, idonei a monitorare lo stato di avanzamento delle attività previste, verso il raggiungimento degli obiettivi specifici individuati.
Tale sezione è stata redatta in conformità alle indicazioni dell’Accordo Stato-Regioni n. 56/CSR del 25 marzo 2015 recante “Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018 – Documento di valutazione”.

Documenti
Deliberazione della Giunta regionale del 26 giugno 2018, n. 33/9 [file.pdf]
Allegati alla Deliberazione della Giunta regionale del 26 giugno 2018, n. 33/9 [file.zip]
Intesa Stato – Regioni n. 156/CSR del 13 novembre 2014 [file.pdf]
Accordo Stato-Regioni n. 56/CSR del 25 marzo 2015 [file.pdf]
Deliberazione della Giunta regionale n. 30/21 del 16 giugno 2015 [file.pdf]
Allegato alla DGR n. 30/21 del 16 giugno 2015 [file.pdf]

Documenti attuativi dei Programmi del PRP 2014-2018
P - 1.1 Una scuola in salute (Aggiornato il 15/02/2019)[file.zip]
P - 1.2 Comunità in salute (Aggiornato il 20/02/2019)[file.zip]
P - 1.3 Identificazione precoce dei soggetti a rischio malattie croniche non trasmissibili (MCNT) e presa in carico sistemica [file.zip]
P - 1.4 Identificazione precoce dei tumori oggetto di screening e presa in carico sistemica [file.zip]
P - 3.1 Identificazione precoce dei soggetti a rischio di disagio mentale e presa in carico sistemica [file.pdf]
P - 5.1 Prevenzione degli incidenti stradali e riduzione della gravità dei loro esiti [file.zip]
P - 6.1 Prevenzione degli incidenti domestici [file.pdf]
P - 7.1 Prevenzione degli infortuni (Aggiornato il 28/03/2019)[file.zip]
P - 7.2 Prevenzione delle malattie professionali (Aggiornato il 28/03/2019)[file.zip]
P - 7.3 Coordinamento consolidamento tra istituzioni e partenariato (Aggiornato il 27/03/2019) [file.zip]
P - 7.4 Miglioramento efficacia attività di controllo e compliance (Aggiornato il 09/04/2019) [file.zip]
P - 8.1 Sorveglianza epidemiologica salute/inquinanti ambientali [file.zip]
P - 8.2 Supporto alle politiche ambientali (Aggiornato il 01/04/2019) [file.zip]
P - 8.3 Riduzione esposizione a sostanze chimiche (Aggiornato il 29/03/2018) [file.zip]
P - 9.1 Sviluppo e potenziamento delle vaccinazioni [file.zip]
P - 9.2 Sviluppo e potenziamento dei sistemi di sorveglianza e risposta alle emergenze infettive [file.zip]
P - 9.3 Programma di lotta alla Tubercolosi e alle infezioni da HIV [file.zip]
P - 9.4 Controllo delle infezioni correlate all'assistenza e dell’antibiotico – resistenza (Aggiornato il 16/04/2019) [file.zip]
P - 10.1 Integrazione dei controlli sulla sicurezza alimentare (Aggiornato il 22/10/2018) [file.zip]
P - 10.2 Promozione della sicurezza nutrizionale (Aggiornato il 01/04/2019) [file.zip]
P - 10.3 Gestione delle emergenze epidemiche e non epidemiche (Aggiornato il 23/07/2019) [file.zip]
P - 10.4 Prevenzione delle malattie trasmissibili tramite vettori animali (aggiornato il 30/04/2019) [file.zip]
P - 10.5 Prevenzione del randagismo [file.zip]