Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Semplificazione, Giunta approva direttive in materia di Suape

Con largo anticipo rispetto alle altre Regioni italiane, la Sardegna ha introdotto importanti semplificazioni per cittadini e imprenditori creando un unico punto di contatto (il SUAPE) e un unico procedimento, riducendo in tal modo i costi e i tempi.
lavoro
CAGLIARI, 28 FEBBRAIO 2017 - La Giunta regionale, con delibera dell'assessorato del'Industria, ha approvato oggi le direttive in materia di SUAPE (Sportello unico per le attività produttive e per l'edilizia). Si raggiunge così il primo obiettivo previsto con la legge sulla Semplificazione dei procedimenti amministrativi approvata dal Consiglio a fine ottobre ed entrata in vigore lo scorso 11 novembre scorso.

PIÙ VICINI AI CITTADINI E ALLE IMPRESE. Con largo anticipo rispetto alle altre Regioni italiane, la Sardegna ha introdotto importanti semplificazioni per cittadini e imprenditori creando un unico punto di contatto (il SUAPE) e un unico procedimento, riducendo in tal modo i costi e i tempi. I sardi possono accedere alla Pubblica Amministrazione per via telematica e quindi senza limiti di orario e senza necessità di recarsi fisicamente negli uffici. Gli stessi uffici sono obbligati a predisporre in formato elettronico tutti gli atti che riguardano il procedimento unico SUAPE.

NUOVA DISCIPLINA PER I PROCEDIMENTI. Per dare piena attuazione alla legge, l’assessorato dell’Industria ha predisposto apposite direttive attuative della legge di Semplificazione che prevedono significative innovazioni per gli adempimenti amministrativi in molti ambiti. Sono stati tre mesi di lavoro intenso per gli uffici dell’assessorato. Le nuove disposizioni sono state messe a punto nel corso di una serie di incontri con gli enti competenti: Agenzia delle Dogane, assessorati della Sanità e della Difesa dell’Ambiente, Enti Locali e Urbanistica, Turismo, Agricoltura, Arpas, Sian, Sisp, Spresal, Assl, MIBAC, Uffici regional della tutela del paesaggio, ANAS, Questure, Corpo Forestale, Province e Città metropolitana di Cagliari. Le stesse direttive, infine, sono state condivise con l’Ufficio Semplificazione del dipartimento Funzione Pubblica e portate a conoscenza degli altri soggetti coinvolti nel procedimento unico: Comuni, Vigili del Fuoco, Camere di Commercio, Capitanerie di Porto, Autorità Portuali, Uffici della sanità marittima e aerea, Abbanoa, Agenzie regionali, Ordini professionali e associazioni di categoria. Le direttive, insomma, sono un vero e proprio manuale operativo per cittadini, tecnici, imprenditori e operatori della Pubblica Amministrazione sulle modalità di gestione delle pratiche e delle tempistiche di ogni singolo procedimento in tutte le sue fasi. Tutti gli enti e i Comuni già dal 2010 si avvalgono del sistema SUAP che resterà in uso in attesa della nuova piattaforma tecnologica SUAPE, il cui rilascio è previsto nel corso del 2018.

PIRAS: RAGGIUNTO OBIETTIVO DI LEGISLATURA. "La semplificazione era un obiettivo di legislatura e l’abbiamo raggiunto", dice l'assessora dell’Industria Maria Grazia Piras. "Con l'approvazione delle direttive SUAPE stiamo rispettando i tempi previsti dalla legge. Il nostro intento è quello di eliminare le cause che impediscono alla Sardegna di essere più competitiva. Stiamo garantendo a imprese e cittadini strumenti in grado di poter gestire le pratiche amministrative in tempi rapidi e certi. Grazie alle direttive di attuazione approvate oggi forniamo un vademecum completo ed esaustivo su come deve funzionare il procedimento congiunto SUAP SUE. La struttura del nostro assessorato – afferma ancora l’assessora dell’Industria - sta già lavorando insieme a Comuni e Unioni dei Comuni per dare ulteriore e piena attuazione alla legge. A breve avranno inizio azioni di informazione e sensibilizzazione, momenti di formazione, attività quotidiana di supporto e assistenza tecnica gratuita in favore di operatori di enti locali ed enti terzi, ordini professionali, associazioni di categoria. Siamo fermamente decisi a proseguire nella strada tracciata di rendere più semplice la vita ad imprese e cittadini nei propri rapporti con la Pubblica Amministrazione – conclude la Piras – nelle prossime settimane definiremo i nuovi interventi attuativi della legge che introdurranno ulteriori elementi di semplificazione e l’eliminazione di numerose leggi inutili".