Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Fluorsid. Tavolo permanente a Villa Devoto. Confermata da Ispra disponibilità a ispezione suppletiva

Nel corso della giornata si è lavorato sulle istruttorie condotte nei giorni scorsi da Giunta e struttura regionale sulle attività conosciute, in particolare sui sistemi di monitoraggio, di controllo e sulle autorizzazioni.
villa devoto
CAGLIARI, 22 MAGGIO 2017 - Salute pubblica e animale e tutela ambientale. Sono questi i temi legati alla vicenda Fluorsid sui quali ha lavorato, per tutta la giornata a Villa Devoto, il tavolo permanente voluto dal presidente della Regione Francesco Pigliaru. Insieme agli assessori competenti, Donatella Spano per l'Ambiente e Luigi Arru per la Sanità, oltre ai componenti dell'ufficio di gabinetto dell'Assessorato dell'Industria, erano presenti al tavolo tutti i soggetti regionali interessati ad autorizzazioni e controlli in aree industriali: Arpas, Distretto idrografico, ASST (ex ASL), Istituto zooprofilattico, Servizio Pesca dell'assessorato dell'Agricoltura, servizi veterinari (ASST) servizio antinquinamento (Ambiente).
Il presidente Pigliaru, che ha telefonato a Massimo Zedda in qualità di sindaco della Città metropolitana per fornire un aggiornamento sui lavori in corso, domani parteciperà all'incontro a Palazzo Regio con i rappresentanti delle amministrazioni interessate, insieme agli assessori competenti.
Nel corso della giornata si è lavorato sulle istruttorie condotte nei giorni scorsi da Giunta e struttura regionale sulle attività conosciute, in particolare sui sistemi di monitoraggio, di controllo e sulle autorizzazioni.
Sono stati illustrati i procedimenti in corso per la bonifica dei siti industriali ricadenti nell'area SIN (Sito riconosciuto di interesse nazionale in quanto storicamente inquinato), tra cui quello oggetto dell'inchiesta in corso.
I dati sull'inquinamento del sito, infatti, raccolti dalla Regione, avevano già indotto il Ministero dell'Ambiente a richiedere all'azienda interventi di messa in sicurezza e bonifica della falda superficiale, procedimento attualmente in corso.
Intanto da parte dell'Ispra, l'ente nazionale competente che fa capo al Ministero dell'Ambiente, è arrivata la conferma alla richiesta, fatta nei giorni scorsi dall'assessora Spano, di effettuare un'ispezione suppletiva nelle aree della Fluorsid di Macchiareddu.

In attesa delle risultanze dell'inchiesta, il Tavolo regionale si occuperà di intensificare le attività di controllo e campionamento collegate alla qualità dell'ambiente e della salute.