Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


"Nois, la Sardegna che accoglie" il 30 giugno a Cagliari. Giornata di riflessione con assessore Spanu e rappresentanti di istituzioni e associazioni

E' un'iniziativa, organizzata dalla Regione in collaborazione con il Teatro di Sardegna e con le associazioni impegnate nell'accoglienza dei migranti.
migranti
CAGLIARI, 28 GIUGNO 2017 - Favorire un'ampia riflessione sulle condizioni di vita di migranti e richiedenti asilo, sulle azioni intraprese dalla Regione, sulle politiche e sui processi di inclusione e integrazione in vari ambiti.
E' l'obiettivo della seconda edizione dell’evento pubblico "Nois, la Sardegna che accoglie" in programma venerdì 30 giugno a Cagliari, al Teatro Massimo, a cui interviene l’assessore degli Affari Generali Filippo Spanu. E’ un’iniziativa, organizzata dalla Regione in collaborazione con il Teatro di Sardegna e con le associazioni impegnate nell’accoglienza dei migranti. L’evento, che rientra nelle attività contemplate dal nuovo Piano per l’accoglienza dei flussi migratori non programmati approvato dalla Giunta nelle scorse settimane, prevede due sessioni nell’arco della mattinata e nel pomeriggio.
Nella sessione pomeridiana, che avrà inizio alle 17.30, intervengono, nel dibattito coordinato da Annalisa Camilli, giornalista della rivista “Internazionale”, l’assessore Spanu insieme alla Prefetta di Cagliari Tiziana Giovanna Costantino, al presidente dell’Anci Emiliano Deiana e a Cleo Adrien Dioma, coordinatore nazionale del gruppo Migrazione e Sviluppo istituito nell’ambito del Consiglio Nazionale Cooperazione Sviluppo. Verrà inoltre proposta una video intervista a Emma Bonino.
La sessione del mattino sarà dedicata, a partire dalle 9.30, all’attività dei gruppi di discussione che esamineranno diversi temi: forme di accoglienza, minori stranieri non accompagnati, il ruolo dei mediatori culturali, le politiche di welfare. Le indicazioni scaturite dalla sessione mattutina saranno riprese e analizzate nel corso del dibattito del pomeriggio.
Al termine dei lavori, la compagnia svizzera guidata da Yan Duyvendak mette in scena lo spettacolo Actions sui temi delle migrazioni e della possibile integrazione.
L’intera giornata sarà seguita e documentata dalla redazione di NOIS – il TG dei migranti per i migranti, nato da un’idea di EjaTV, che si è sviluppata grazie al bando ministeriale MigrArti. Una redazione giornalistica, composta da redattori di diverse nazionalità, fornisce informazioni in differenti lingue sull'esperienza dell’emigrazione. Il progetto ha richiamato l’interesse di riviste, agenzie di stampa e giornali come Internazionale, Reuters e El Pais.