Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Rete ospedaliera, Arru incontra sindaci di Ghilarza, La Maddalena e Sorgono

"I piccoli ospedali non chiudono - ha ribadito l'assessore Arru -, non è mai stata nostra intenzione ridurre l'assistenza ma vogliamo riorganizzarla e riqualificarla per dare una risposta assistenziale soprattutto nell'emergenza urgenza. La riforma della rete ospedaliera, all'esame del Consiglio regionale, è una garanzia di sopravvivenza per quegli ospedali che sono fuori dai parametri nazionali e che la rete fa salvi come strutture di zona disagiata".
Ospedale
CAGLIARI, 25 LUGLIO 2017 - Proseguono gli incontri dell'assessore della Sanità, Luigi Arru, promossi dall'Anci Sardegna, con i sindaci dei Comuni sede di piccoli ospedali. Ieri mattina, a Nuoro, l'esponente della Giunta ha incontrato, insieme al presidente dell'associazione dei Comuni, i primi cittadini di Ghilarza e La Maddalena, Marco Defrassu e Luca Montella, mentre nel pomeriggio, a Sorgono, si è confrontato con gli amministratori del Mandrolisai, guidati dal sindaco di Sorgono Giovanni Arru e Angelino Nocco, presidente della comunità montana Gennargentu Mandrolisai.
"I piccoli ospedali non chiudono - ha ribadito l'assessore -, non è mai stata nostra intenzione ridurre l'assistenza ma vogliamo riorganizzarla e riqualificarla per dare una risposta assistenziale soprattutto nell'emergenza urgenza. La riforma della rete ospedaliera, all'esame del Consiglio regionale, è una garanzia di sopravvivenza per quegli ospedali che sono fuori dai parametri nazionali e che la rete fa salvi come strutture di zona disagiata".
Soddisfatti i sindaci e i consiglieri comunali della comunità montana, che hanno viste accolte sostanzialmente le proprie richieste e che hanno sottolineato il particolare disagio del territorio montano per il quale chiedono attenzione. L’assessore si è impegnato a informare di ciò la Commissione Salute del Consiglio regionale.