Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Riapre al traffico il tratto compreso tra Sarroch zona industriale e Sarroch - Villa San Pietro. Balzarini: risultato significativo di nuovo impulso

"L’apertura al traffico di questo tratto - precisa l’Assessore dei Lavori Pubblici Edoardo Balzarini - seppur di sviluppo limitato (circa 2,5 Km), costituisce un primo risultato dell’attività di controllo ed impulso svolto dalla Regione di concerto con gli Enti Locali, interessati direttamente dai lavori, avviato già dal 2016 e con l’intesa della Prefettura che ha accolto la richiesta della Regione di convocare il Comitato per la Sicurezza Pubblica il 4 luglio scorso per analizzare e risolvere le criticità legate e connesse ai ritardi nell’esecuzione delle opere."
Cagliari, 11 agosto 2017 - Domani, sabato 12 agosto, verrà aperta al traffico parte del terzo lotto della S.S. 195 Sulcitana, specificatamente, il tratto compreso tra lo svincolo Sarroch Zona Industriale e lo svincolo Sarroch – Villa San Pietro.

"L’apertura al traffico di questo tratto - precisa l’Assessore dei Lavori Pubblici Edoardo Balzarini - seppur di sviluppo limitato (circa 2,5 Km), costituisce un primo risultato dell’attività di controllo ed impulso svolto dalla Regione di concerto con gli Enti Locali, interessati direttamente dai lavori, avviato già dal 2016 e con l’intesa della Prefettura che ha accolto la richiesta della Regione di convocare il Comitato per la Sicurezza Pubblica il 4 luglio scorso per analizzare e risolvere le criticità legate e connesse ai ritardi nell’esecuzione delle opere. A dispetto della ridotta estensione del tratto riaperto, rispetto al complessivo itinerario Cagliari-Pula, la ritrovata percorribilità del tronco Sarroch – Villa San Pietro riveste una notevole importanza per la scorrevolezza e la sicurezza del traffico, in quanto restituisce alla Variante consortile CASIC il ruolo di itinerario preferenziale per gli spostamenti Cagliari – Pula, permettendo la separazione dei traffici automobilistici privati da quelli strettamente connessi al Polo industriale di Sarroch”.