Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sanità, insediata consulta di cittadinanza. Arru: momento di democrazia partecipata

Si è insediata questa mattina la Consulta regionale di Cittadinanza, prevista dalla legge 17 che ha istituito la Azienda unica e composta da Sindaci, rappresentanti delle associazioni di volontariato, di pazienti e familiari.
ARRU CONSULTA
Cagliari, 31 agosto 2017 - Si è insediata questa mattina la Consulta regionale di Cittadinanza, prevista dalla legge 17 che ha istituito la Azienda unica e composta da Sindaci, rappresentanti delle associazioni di volontariato, di pazienti e familiari. Aprendo i lavori, l'assessore della Sanità, Luigi Arru, ha ricordato il ruolo importante delle Consulte, "chiamate ad esprimersi su temi non semplici, ma che riguardano la salute dei cittadini. Ben vengano momenti di democrazia partecipata come quello di oggi".

“Un anno fa – ha detto ancora Arru – è stata approvata la legge che ha dato vita all’Ats, una legge fondamentale per la Sardegna, che ha portato le Asl da otto ad una e non per motivi ragionieristici, come qualcuno ha detto, ma per semplificare, arrivando ad una regia gestionale molto forte. A otto mesi dalla nascita ufficiale dell’Ats, abbiamo l’atto aziendale, che permette di dare un modello organizzativo all’azienda”. Arru ha parlato anche della riforma della Rete ospedaliera, “altro punto fondamentale della legislatura. Ascolto e ho ascoltato anche recentemente i Sindaci e ho ricordato anche a loro che questa è una partita che non si gioca solo in Sardegna. Dobbiamo rispettare leggi nazionali e indirizzi e dovremo giustificare le numerose deroghe che abbiamo fatto, tenendo giustamente conto delle zone svantaggiate e della territorialità. Stiamo portando avanti un processo di riforma fatto da uomini con altri uomini e che richiede capacità di cambiamento e di adattamento. Certamente - ha concluso - non c'è alcuna privatizzazione della sanità in corso”.

Al termine dell’intervento dell’assessore, il direttore generale dell’Ats, Fulvio Moirano, ha illustrato per grandi linee l’atto aziendale e spiegato che i servizi ai cittadini non vengono meno con la riorganizzazione, ma si rafforzano. La Consulta, come da regolamento, ha eletto come proprio segretario Antonello Carta, presidente dell'Avis, e come vice il rappresentante di Cittadinanzattiva, Salvatore Piu. I lavori sono stati aggiornati alla prossima settimana.