Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sbarchi diretti in Sardegna, Pigliaru: soddisfazione per esito incontro tra Minniti e autorità algerine

"Quello di oggi è un passo importante - sottolinea Francesco Pigliaru - e siamo d'accordo per seguire con attenzione nei prossimi giorni lo sviluppo di questo colloquio. L'obiettivo, condiviso con il Ministro, è fermare i flussi irregolari e chiudere quel canale. Come abbiamo già evidenziato nella lettera, il fenomeno degli sbarchi diretti rende ancora più complessa la gestione dei flussi non programmati nella nostra Regione in quanto impatta pesantemente sul funzionamento di tutte le strutture deputate all'accoglienza ed è, inoltre, in grado di provocare un notevole allarme sociale tra la popolazione".
migranti
CAGLIARI, 4 SETTEMBRE 2017. "Avevamo chiesto al ministro Minniti di rafforzare la collaborazione già in atto con le autorità algerine e siamo molto soddisfatti che questo sia avvenuto subito". Sono le parole del presidente della Regione Francesco Pigliaru a commento del colloquio tra il ministro dell’Interno Marco Minniti e il suo omologo Noureddine Bedoui avvenuto oggi ad Algeri e nel corso del quale si è affrontato anche il problema dei flussi migratori diretti dall’Algeria alle coste sud della Sardegna. "Fin dal nostro incontro al Viminale il giugno scorso avevamo fatto presente il problema - spiega il presidente Pigliaru, ricordando inoltre di aver inviato venerdì una comunicazione al Ministro dell'Interno in cui si segnalava che si tratta di un movimento che sta assumendo proporzioni sempre maggiori.

"Quello di oggi è un passo importante - sottolinea Francesco Pigliaru - e siamo d'accordo per seguire con attenzione nei prossimi giorni lo sviluppo di questo colloquio. L'obiettivo, condiviso con il Ministro, è fermare i flussi irregolari e chiudere quel canale. Come abbiamo già evidenziato nella lettera, il fenomeno degli sbarchi diretti rende ancora più complessa la gestione dei flussi non programmati nella nostra Regione in quanto impatta pesantemente sul funzionamento di tutte le strutture deputate all’accoglienza ed è, inoltre, in grado di provocare un notevole allarme sociale tra la popolazione. Parallelamente a questa azione diplomatica e sempre in accordo con il Ministero seguiremo tutte le altre azioni necessarie per contrastare questi flussi così come quelle per l’integrazione dei migranti, con particolare attenzione ai minori non accompagnati e alle iniziative finalizzate a favorire un sistema di accoglienza diffusa nel territorio. A questo proposito – conclude il presidente Pigliaru -, merita evidenziare i progetti di volontariato sociale destinati ai migranti che saranno concretamente realizzati nei prossimi mesi con la fondamentale collaborazione dell’Anci".

Leggi anche l'articolo del 2 settembre 2017 "Migranti, Pigliaru a Minniti: subito una soluzione per gli sbarchi diretti dall'Algeria, gestione difficile e rischio allarme sociale"