Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Province, dalla Giunta 2,5 milioni a Nuoro. Paci: necessari per chiudere il bilancio e garantire servizi ai cittadini

Un intervento finanziario straordinario proposto dall'assessore Raffaele Paci con una variazione di Bilancio. La copertura è stata trovata utilizzando la ripulitura di alcuni capitoli di spesa regionali.
CAGLIARI, 27 OTTOBRE 2017 - La Giunta regionale ha destinato 2 milioni e mezzo di euro alla Provincia di Nuoro per permetterle di garantire gli equilibri di bilancio del 2017. Un intervento finanziario straordinario proposto dall’assessore Raffaele Paci con una variazione di Bilancio. La copertura è stata trovata utilizzando la ripulitura di alcuni capitoli di spesa regionali.
La situazione critica della Provincia di Nuoro era stata illustrata dall’amministratore straordinario Costantino Tidu durante l’incontro dello scorso 20 ottobre con Paci e con l’assessore degli Enti Locali Cristiano Erriu. All’incontro avevano partecipato anche gli amministratori di Sassari, Oristano e Sud Sardegna. “Con questo disegno di legge risolviamo il grave e ormai insostenibile problema della insufficienza di fondi necessari per garantire la stabilità dei conti e l’erogazione dei servizi ai cittadini – dice Paci -. La Provincia di Nuoro, infatti, non ha ancora approvato il bilancio di previsione per il 2017, e lo squilibrio di 2 milioni e mezzo è dovuto soprattutto ai prelievi forzosi imposti dallo Stato sui tributi provinciali che impediscono sia il corretto svolgimento delle funzioni istituzionali che l’erogazione dei servizi ai cittadini. Oggi manteniamo un impegno che io stesso ho preso in Consiglio regionale, dove ora questo ddl dovrà essere esaminato e approvato, e permettiamo alla Provincia di riprendere in pieno le sue funzioni”. Le altre Province, invece, sono riuscite a chiudere in pareggio il bilancio e al momento non necessitano di uno stanziamento straordinario di risorse.
“Siamo ben consapevoli – commenta l’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu – della criticità finanziaria che attraversano tutti gli enti intermedi che hanno utilizzato gli avanzi di gestione sinora accumulati e che, a partire dal prossimo esercizio finanziario, si troveranno in grave difficoltà. Tanto più che sembrerebbe che, anche per il 2018, lo Stato intenda penalizzare le Province sarde, escludendole dal riparto del Fondo nazionale. Tuttavia, nonostante questo futuro a tinte fosche, lo stanziamento destinato alla Provincia di Nuoro consente a tutto il sistema delle Province sarde di chiudere in condizioni di equilibrio finanziario”.
Quella di oggi è la quarta legge di variazione di bilancio approvata dalla Giunta negli ultimi tre mesi. Le precedenti avevano come destinatari settore agricolo, Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Province (22 milioni), comparto ovicaprino (30 milioni), sanità e spazi finanziari per i Comuni (rispettivamente 114 e 31 milioni), per un totale di 205 milioni di euro.