Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione Civile, domani al Bellini a Oristano a scuola di sicurezza con il progetto "Pronti"

Martedì 16 gennaio, i ragazzi nell'Istituto Comprensivo Statale Bellini incontreranno i funzionari e i volontari del Sistema di protezione civile della Sardegna, grazie al progetto, ideato dalla Direzione generale della Protezione civile, per diffondere la cultura della sicurezza nelle scuole sarde di ogni ordine e grado.
Protezione civile volontariato
CAGLIARI, 15 GENNAIO 2018 - Dopo il grande successo di partecipazione della scorsa settimana con gli studenti del Mariano IV d'Arborea, il progetto "Pronti. Protezione Nella Tua Isola" va avanti con la seconda tappa del 2018. Domani, martedì 16 gennaio, i ragazzi nell'Istituto Comprensivo Statale Bellini incontreranno i funzionari e i volontari del Sistema di protezione civile della Sardegna, grazie al progetto, ideato dalla Direzione generale della Protezione civile, per diffondere la cultura della sicurezza nelle scuole sarde di ogni ordine e grado.

L'IDEA. Il progetto, che dà gambe all’azione sistemica deliberata dalla Giunta Pigliaru, intende realizzare azioni formative per accrescere in tutti cittadini, e specialmente negli studenti, la conoscenza e la consapevolezza delle situazioni di rischio sul territorio, sviluppando il senso di cittadinanza attiva, responsabilità, resilienza e solidarietà civile. Le attività previste, con il coinvolgimento dell’Assessorato della Pubblica istruzione, dell’Ufficio scolastico regionale e degli Enti locali, sono orientate a promuovere la conoscenza del Sistema di Protezione civile, attraverso il contatto tra docenti e studenti con gli enti, istituzioni e le associazioni di volontariato di protezione civile del territorio.

LA GIORNATA. I giovani andranno a scuola di sicurezza, domani dalle 10 alle 13, per conoscere la storia e il funzionamento del Sistema di Protezione Civile nazionale e regionale. Saranno poi illustrati i rischi e le buone pratiche. Altre due giornate sono in programma, il 30 gennaio e il 22 gennaio, per completare gli approfondimenti sulle tipologie di rischio del nostro territorio e sulle attività di previsione e prevenzione, comportamenti e buone pratiche, oltre che per conoscere i mezzi e le attrezzature usate dalle associazioni del volontariato di Protezione civile.