Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Le altre delibere di Giunta

La Giunta regionale si è riunita nel pomeriggio a Villa Devoto con il presidente Francesco Pigliaru.
Cagliari, 13 marzo 2018 - La Giunta regionale si è riunita nel pomeriggio a Villa Devoto con il presidente Francesco Pigliaru. Approvando la decisione del Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino, la Giunta ha modificato ed integrato alcune delle norme di attuazione del Piano d’assetto idrogeologico (PAI). Si tratta di semplificazioni e precisazioni molto attese, in particolare quelle riguardanti le aziende agricole ricadenti in zone ad elevata pericolosità idraulica (Hi4), che consentono lo sviluppo produttivo di tali aree, senza diminuire i livelli di sicurezza delle attività produttive presenti o da insediare. Infatti, a seguito della emanazione dei primi bandi del Piano di sviluppo rurale, l’applicazione delle norme del PAI aveva determinato criticità applicative. Da qui la necessità di revisionare alcune prescrizioni relative alla disciplina d’uso del territorio, in particolare nelle aree agricole dichiarate pericolose dal punto di vista idrogeologico, e di consentire lo sviluppo delle attività produttive a seguito delle verifiche da compiere attraverso apposito studio di compatibilità e di sicurezza idraulica. Le modifiche introdotte riguardano inoltre, in particolare, l’art. 8 (Indirizzi per la pianificazione urbanistica e per l’uso di aree di costa), l’art. 21 (Indirizzi per la progettazione, realizzazione e identificazione delle misure di manutenzione delle nuove infrastrutture), l’art. 30 ter (Identificazione e disciplina delle aree di pericolosità quale misura di prima salvaguardia) e l’art. 37 (Varianti ed aggiornamenti del PAI). Con le modificazioni introdotte vengono assicurate, nel rispetto delle condizioni generali di sicurezza, maggiori certezze e semplificazioni procedurali.

AFFARI GENERALI - Su proposta dell’assessore Filippo Spanu, la Giunta ha approvato i criteri per l’erogazione degli indennizzi per i danni provocati da attentati contro una serie di soggetti che esercitano funzioni istituzionali a livello locale. Gli indennizzi vengono erogati in base alle legge regionale 21 del ‘98 che è stata oggetto di integrazioni due anni fa. Il provvedimento prevede inoltre la possibilità di concedere alla vittima dell’attentato un’anticipazione per un importo non superiore al 50% dell’ammontare del danno accertato dall’Amministrazione. L’esecutivo, con la delibera approvata oggi, ha anche individuato le modalità di rivalsa nei casi in cui le somme anticipate non risultino dovute in base alle conclusioni delle inchieste giudiziarie.

PROGRAMMAZIONE E BILANCIO – Via libera all’adozione del “Piano degli indicatori e dei risultati attesi di bilancio 2018-2020” e all’aggiornamento degli elenchi di crediti e debiti in base ai principi contabili del bilancio armonizzato. Sempre su proposta dell’assessore Raffaele Paci sono state definitivamente approvate, dopo il passaggio in Consiglio, le direttive di attuazione del T4, contratti di investimento, nell’ambito della strategia “Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese” e definito per il 2018 il percorso di utilizzo dei lavoratori della Tossilo spa in attuazione della legge 5 del 2016 in prosecuzione del percorso già avviato.

INDUSTRIA - Su proposta dell’assessora Maria Grazia Piras, di concerto con l’assessora della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, la Giunta ha deciso di autorizzare il trasferimento della proprietà della discarica Is Candiazzus dal Consorzio ZIR di Iglesias in liquidazione al Consorzio Industriale Provinciale di Cagliari. Quest’ultimo beneficerà di risorse regionali per la realizzazione della copertura definitiva del primo modulo di discarica e della relativa post-gestione.

PUBBLICA ISTRUZIONE – Individuata la Provincia quale soggetto attuatore della ristrutturazione della Accademia di belle Arti di Sassari Mario Sironi, all’interno dell’accordo di Programma quadro rafforzato SAUN – Infrastrutture strategiche regionali per la conoscenza, finanziato con il mutuo regionale, per l’importo di 4milioni 85.650mila euro. La delibera è stata proposta alla Giunta dall’assessore Giuseppe Dessena.

AGRICOLTURA - Su proposta dell’assessore Pier Luigi Caria, la Giunta ha licenziato oggi la delibera sul Piano di valorizzazione e recupero delle terre soggette a uso civico presentato dal Comune di Lotzorai.

SANITÀ. Come proposto dell'assessore Luigi Arru, è stato approvato il Protocollo d'Intesa tra la Regione e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per estendere la sperimentazione del modello di intervento P.I.P.P.I. (Programma di Interventi Per la Prevenzione dell'Istituzionalizzazione).

AMBIENTE - Sarà sottoposta all'ulteriore procedura di valutazione di impatto ambientale (Via) la richiesta di rinnovo alla coltivazione di una cava di materiale da costruzione ed opere civili denominata case Luxiuddu – Terra Graffida a Gesturi. Sempre su richiesta dell’assessora Donatella Spano, è stato finanziato con 375 mila euro il Comune di Villaputzu per la manutenzione delle opere di bonifica già realizzate nell’area mineraria di Baccu Locci, con il completo recupero delle aree oggetto di intervento e lo svolgimento delle attività conoscitive e di approfondimento sull’area vasta. Rimodulato inoltre il Piano degli ulteriori interventi connessi con l’emergenza del novembre 2013, che sarà trasmesso al Dipartimento della protezione civile: alla chiusura della contabilità speciale, la Giunta ha approvato il piano degli interventi strettamente finalizzati alla situazione di criticità e all'opera di ricostruzione e ripresa economica dei territori colpiti dall'alluvione, che possono essere realizzati attraverso le ordinarie procedure di spesa.