Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Ex Hydrocontrol e Sigma Invest, Governo non impugna legge approvata in Consiglio. Spanu: per noi segnale molto positivo

"Si tratta di un segnale molto positivo e che rafforza la nostra convinzione che il provvedimento proposto dalla Giunta e poi approvato dal Consiglio regionale rappresenti una risposta efficace alle legittime aspettative dei lavoratori che svolgono da quasi dieci anni, nell’amministrazione regionale, tra le altre, funzioni essenziali e inderogabili". Lo dichiara l’assessore al Personale Filippo Spanu dopo il via libera da parte dell’esecutivo nazionale.
Palazzo Regione
Cagliari, 8 maggio 2018 - "Il Governo oggi ha stabilito di non impugnare la legge in materia di reclutamento che riguarda direttamente il personale Ex Hydrocontrol e Sigma Invest. Si tratta di un segnale molto positivo e che rafforza la nostra convinzione che il provvedimento proposto dalla Giunta e poi approvato dal Consiglio regionale rappresenti una risposta efficace alle legittime aspettative dei lavoratori che svolgono da quasi dieci anni, nell’amministrazione regionale, tra le altre, funzioni essenziali e inderogabili". Lo dichiara l’assessore al Personale Filippo Spanu dopo il via libera da parte dell’esecutivo nazionale.

"Spero - aggiunge - che i lavoratori impegnati in azioni di contenzioso contro la legge in questione possano riflettere sull’opportunità di rinunciare alle stesse azioni che stanno arrecando pregiudizi a un gruppo di loro colleghi e all’amministrazione regionale." "La Giunta - sottolinea l'Assessore - sta mantenendo fede all’impegno di dare corso alle procedure per la selezione interna per titoli del personale di ruolo e per le stabilizzazioni dei precari. Inoltre, con il disegno di legge appena approvato dall’esecutivo e che, a breve, sarà portato all’attenzione del Consiglio regionale, vogliamo avviare in tempi brevi il bando per il corso-concorso per l’assunzione di nuovi dirigenti".

I lavoratori ex Hydrocontrol e Sigma Invest, dopo aver sostenuto le prove selettive così come previsto dalla legge, ora sono stati nuovamente contrattualizzati e inseriti negli organici dell’amministrazione regionale.