Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Tutti a Iscol@, 35 milioni dalla Giunta per il nuovo bando biennale. Dessena: "Più risorse, linee di intervento e nuove assunzioni"

Il bando è stato pubblicato il 6 luglio (e scadrà il 27 luglio), con largo anticipo rispetto allo scorso anno (metà ottobre), per dare la possibilità alle scuole di organizzare meglio il lavoro e presentare le domande.
Cagliari, 12 luglio 2018 - Tutti a Iscol@ arriva alla sua quarta edizione con importanti novità. Il programma, che ha l’obiettivo di contrastare la dispersione scolastica e migliorare le competenze di base e trasversali degli studenti, avrà valenza biennale (anni scolastici 2018-2019 e 2019-2020) e si svilupperà in sette linee di intervento.

Il bando è stato pubblicato il 6 luglio (e scadrà il 27 luglio), con largo anticipo rispetto allo scorso anno (metà ottobre), per dare la possibilità alle scuole di organizzare meglio il lavoro e presentare le domande. "Il bando è stato costruito per la prima volta a valenza biennale - ha detto l’assessore della Pubblica Istruzione Giuseppe Dessena - ed è stato pubblicato con largo anticipo rispetto al passato. Con questa azione ribadiamo la nostra attenzione verso le scuole e la loro necessità di programmare per tempo. Abbiamo investito ingenti risorse in questi anni, e le abbiamo aumentate per il biennio, per proseguire nella lotta al contrasto della dispersione scolastica che ha già dato i suoi risultati passando dal 23 al 18%. Vogliamo garantire ai nostri ragazzi una sempre maggiore acquisizione delle competenze trasversali che saranno utili per il loro futuro professionale".

Il nuovo bando. Con il nuovo bando le scuole presenteranno una domanda unica con validità biennale, e saranno in grado, con maggiori risorse, di garantire un ventaglio di servizi e programmi più ampio per gli studenti. Le linee di intervento sono infatti aumentate a 7 e il finanziamento medio è di circa 100mila euro per ogni Autonomia. Tutti a Iscol@ targato 2018-2020 avrà un importante riverbero occupazionale che è stato stimato in oltre 2mila occupati, tra personale docente, amministrativo, psicologi e Ata. Sarà loro garantito il punteggio nelle graduatorie scolastiche. Ancora, ci sarà un potenziamento organizzativo di 150 ore per le scuole in reggenza e 6 Scuole Polo, nominate per essere da supporto alle altre per esempio nella partecipazione al bando.

Le linee. La linea A, che prevede il miglioramento delle competenze di base come italiano e matematica, sarà rafforzata con il finanziamento di 360 ore in più per i docenti aggiuntivi, la linea B prevede otto ambiti tematici, con la novità della B2 matematicoding, per rafforzare l’apprendimento delle materie scientifiche, e la B3 Idea, sperimentazione didattica e tecnologica per la produzione di contenuti digitali. Resta la linea C per il sostegno psicologico, pedagogico e di mediazione interculturale.

I numeri. Sono già 140mila gli studenti che hanno beneficiato dei programmi di Tutti a Iscol@ nei precedenti anni, e per il prossimo biennio si stimano oltre 150mila studenti partecipanti. I laboratori sono garantiti dalle circa 500 associazioni culturali e imprese che lavorano alla realizzazione, e grazie anche ai nuovi docenti assunti e chiamati ad affiancare quelli di ruolo.