Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Turismo, lunedì 23 a Cagliari la conferenza permanente. Pigliaru e Argiolas: momento conclusivo del percorso partecipativo sul nuovo piano strategico

L'iniziativa sarà l'occasione per portare a compimento il percorso partecipativo che in questi mesi ha visto impegnato l'Assessorato con operatori, territori e cittadini nella costruzione del Piano strategico di sviluppo e marketing "Destinazione Sardegna 2018-2021". La seduta di Cagliari sarà pubblica e aperta a tutti, operatori e cittadini e sarà trasmessa in diretta streaming sul sito istituzionale RAS.
Ex Manifattura tabacchi
Cagliari, 20 luglio 2018 - Lunedì 23 luglio, nei locali dell’Ex Manifattura Tabacchi di Cagliari in viale Regina Margherita 33, il presidente Francesco Pigliaru e l’assessora del Turismo, Artigianato e Commercio Barbara Argiolas apriranno alle ore 10:00 il secondo momento della Conferenza permanente del Turismo, dopo la seduta di insediamento dello scorso 18 maggio, a Milis. L'iniziativa sarà l’occasione per portare a compimento il percorso partecipativo che in questi mesi ha visto impegnato l’Assessorato con operatori, territori e cittadini nella costruzione del Piano strategico di sviluppo e marketing "Destinazione Sardegna 2018-2021".

Il documento di sintesi. Dopo aver presentato un’analisi del sistema turistico della Sardegna e tracciato un primo bilancio del ciclo di incontri tematici territoriali nell’incontro di Milis, a Cagliari verrà elaborato un documento con le proposte della Conferenza in merito alla predisposizione, all’aggiornamento e all’attuazione del Piano strategico regionale. La seduta di Cagliari sarà pubblica e aperta a tutti, operatori e cittadini e sarà trasmessa in diretta streaming sul sito istituzionale RAS.

Chi ne fa parte. Prevista dall’articolo 4 della legge regionale n. 16/2017, la Conferenza permanente è l’organo collegiale attraverso il quale i maggiori portatori d’interesse in materia di turismo concorrono alla definizione delle politiche regionali per migliorare la competitività e l’attrattività della destinazione Sardegna. Vi partecipano, tra gli altri, gli Assessorati regionali degli Enti locali, dei Trasporti, dell’Agricoltura, della Difesa dell’ambiente e della Pubblica istruzione e beni culturali, l’Anci, una rappresentanza di enti locali nominata dal Consiglio delle autonomie locali, le Camere di commercio, l’Unione delle Proloco, le associazioni di categoria interessate, i consorzi turistici, le associazioni di promozione sociale, i sindacati, le associazioni delle persone con disabilità, le Università.