Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trenino verde, 35 milioni per i prossimi 3 anni. Pigliaru: grande lavoro per realizzazione

È quanto è emerso questa mattina, nel corso dell’incontro convocato a Villa Devoto dal Presidente Pigliaru con i rappresentanti del Comitato per il Trenino Verde e i sindaci dei comuni interessati.
trenino verde
Cagliari, 27 luglio 2018 - Pieno riconoscimento alla valenza culturale e turistica del Trenino Verde. E risorse per investimenti e manutenzione ordinaria e straordinaria per circa 35 milioni in tre anni, dal 2018. È quanto è emerso questa mattina, nel corso dell’incontro convocato a Villa Devoto dal Presidente Pigliaru con i rappresentanti del Comitato per il Trenino Verde e i sindaci dei comuni interessati.

"Il Trenino Verde per noi è importante e intendiamo dimostrarlo dando segnali chiari e precisi", ha dichiarato il presidente Francesco Pigliaru. "Abbiamo lavorato per garantire la stagione 2019, che la nuova Legge 128, con i nuovi oneri, metteva a rischio. E abbiamo ragionato anche sulle prospettive, prevedendo un piano per il lungo periodo per rendere la rete ferroviaria più operativa e funzionale. Nella prossima proposta di bilancio della Giunta, che intendiamo portare nuovamente in Aula entro dicembre, prevediamo di passare dagli oltre 5 milioni attuali a 7 milioni all’anno per tre anni, per dare gambe al progetto, come chiesto da Arst. E abbiamo rimodulato oltre 5 milioni ulteriori da destinare alla manutenzione straordinaria, per investire sulle linee. Questi sono i presupposti concreti per scrivere un protocollo serio e realizzabile", ha concluso il presidente Pigliaru dando risposta alla richiesta del portavoce del Comitato, Paolo Pisu.

L’assessora Barbara Argiolas ha reso noto l’impegno dell’Assessorato al Turismo, di ulteriori 3 milioni di euro sulla promozione, nel triennio dal 2018 al 2020, in un’ottica di programmazione condivisa.

L’amministratore unico di Arst, Chicco Porcu, ha ringraziato la Regione per la fiducia e il lavoro effettuato, specificando che con le risorse annunciate quest’oggi si sarà in grado di aprire tutte le linee e, già nel 2019, di moltiplicare gli attuali km di percorrenza.