Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Personale Corpo forestale, siglata ipotesi di contratto integrativo. Spano e Spanu: importante passo in avanti

L’accordo verrà trasmesso all’Assessorato al Personale e all’Ufficio di controllo interno di gestione della Regione per le verifiche di legittimità e finanziarie. Conclusa questa fase verrà emanato il bando per la presentazione delle domande da parte degli interessati.
Corpo forestale - Pinna nobilis
Cagliari 13 agosto 2018 - L’ipotesi di contratto integrativo per le progressioni professionali del personale non dirigente del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale è stata firmata oggi dall’Amministrazione del Corpo forestale e di vigilanza ambientale, rappresentata dal comandante Antonio Casula, e dalla Rappresentanza sindacale unitaria, da Cgil-Fp, Uil-Fpl, Sadirs Ul, Siad e Saf. L’accordo, raggiunto a seguito dei numerosi incontri tra le parti da inizio anno, consentirà a una significativa quota di personale di progredire nel percorso professionale di carriera dopo dieci anni.

"Abbiamo compiuto un significativo passo in avanti e mantenuto gli impegni presi - dichiarano gli assessori alla Difesa dell'ambiente e al Personale, Donatella Spano e Filippo Spanu, i quali citano anche la legge regionale 21 del 2018 che integra le risorse destinate alla omogenizzazione contrattuale nel ruolo unico della Regione: "Con la firma odierna del contratto e grazie alle opportunità offerte dalla legge 21 approvata dal Consiglio regionale gli stanziamenti potranno crescere fin quasi a raddoppiare le risorse dedicate al Corpo forestale".

L’accordo verrà trasmesso all’Assessorato al Personale e all’Ufficio di controllo interno di gestione della Regione per le verifiche di legittimità e finanziarie. Conclusa questa fase verrà emanato il bando per la presentazione delle domande da parte degli interessati.