Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Festa Redentore, Pigliaru a Nuoro, con il ministro Bonisoli, alla sfilata di gruppi in costume e cavalieri. "Lavoriamo insieme al Governo per piena valorizzazione beni culturali e archeologici"

Nel corso del breve incontro, che ha preceduto la sfilata lungo le vie del centro, il Presidente, insieme all'assessore della Cultura Giuseppe Dessena e alla presenza del sindaco Andrea Soddu, ha affrontato con il Ministro il tema dei progetti che riguardano le reti museali e gli scavi archeologici e sui quali è in corso una interlocuzione con l'esecutivo in merito alle risorse non ancora programmate.
Nuoro, 26 agosto 2018. “Abbiamo visto una rappresentazione di qualità della Sardegna e ammirato un tesoro di tradizioni e un insieme di segni e valori legati alla nostra identità. Continuiamo a valorizzare questi momenti per caratterizzare al meglio la nostra offerta turistica ed esaltare il concetto di turismi perchè, oltre al mare, abbiamo altre attrattive che completano e arricchiscono le nostre proposte nel settore dell'accoglienza e ci consentono di allungare oltre i tempi canonici la stagione. In questo senso la Regione sostiene eventi come la Festa del Redentore che genera ogni anno positive ripercussioni sul sistema economico del territorio". Lo ha detto il presidente della Regione Francesco Pigliaru che oggi a Nuoro, insieme al ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli, ha assistito alla sfilata dei gruppi in costume e dei cavalieri nell’ambito della 118esima edizione della Festa del Redentore, che rappresenta un appuntamento di grande significato per gli aspetti religiosi e culturali e per la valenza turistica che ha acquisito nel corso degli anni.
“Lavoriamo insieme al nuovo Governo – ha spiegato Pigliaru – per una piena valorizzazione del nostro patrimonio culturale e archeologico per il quale in questi anni abbiamo speso risorse e energie. Abbiamo riscontrato la disponibilità del Ministro a trovare le soluzioni più adeguate".
Nel corso del breve incontro, che ha preceduto la sfilata lungo le vie del centro, il Presidente, insieme all'assessore della Cultura Giuseppe Dessena e alla presenza del sindaco Andrea Soddu, ha affrontato con il Ministro il tema dei progetti che riguardano le reti museali e gli scavi archeologici e sui quali è in corso una interlocuzione con l'esecutivo in merito alle risorse non ancora programmate.
"La Festa del Redentore - ha sottolineato l'assessore Dessena - esalta le nostre migliori tradizioni e si inserisce in un processo virtuoso da cui trae vantaggio l'intero sistema dell'accoglienza con indubitabili benefici per tutti gli operatori economici. La Regione ha molto investito nel corso di questa legislatura proprio sull'inscindibile rapporto tra cultura, tradizioni e turismo".
"Siamo contenti che la nostra Festa del Redentore - ha dichiarato il sindaco Andrea Soddu - sia vissuta con così tanta gioia e partecipazione da tutti i sardi e dai viaggiatori. La Festa del Redentore è una bellissima cartolina di tutta la Sardegna e la presenza del Ministro della Cultura Bonisoli e del Presidente della Regione Pigliaru ci rende ancora più orgogliosi, perché tutti insieme possiamo essere eredi e custodi di questo grande patrimonio”.