Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


La Maddalena, Pigliaru e Spano incontrano amministrazione comunale per condividere piani riqualificazione. Sollecitazioni al Governo per la nomina del soggetto attuatore

Durante l'incontro con il sindaco, Luca Montella, è stata condivisa l'esigenza che il Governo nomini immediatamente il Soggetto attuatore, indispensabile per far partire e dare operatività al processo di riqualificazione. Il confronto si è allargato alla composizione dell'Ufficio del Commissario, organo tecnico cui parteciperanno, è stato deciso, anche membri del Comune maddalenino.
La Maddalena, 24 settembre 2018 - Il presidente Francesco Pigliaru, in veste di Commissario straordinario del governo per il recupero e riqualificazione del compendio di La Maddalena, si è recato questa mattina, assieme all'assessore della difesa dell'Ambiente Donatella Spano, al direttore generale Alessandro De Martini e al capo di gabinetto degli Enti Locali Gianluca Palla, a La Maddalena. Durante l'incontro con il sindaco, Luca Montella, è stata condivisa l'esigenza che il Governo nomini immediatamente il Soggetto attuatore, indispensabile per far partire e dare operatività al processo di riqualificazione. Il confronto si è allargato alla composizione dell'Ufficio del Commissario, organo tecnico cui parteciperanno, è stato deciso, anche membri del Comune maddalenino.

"È stata una giornata di lavoro molto proficua. Come abbiamo detto fin da principio, vogliamo procedere in stretta collaborazione con la comunità locale, condividendo le azioni e concordando le modalità di realizzazione del piano specifico degli interventi e delle attività", ha detto il presidente Pigliaru al termine delle riunioni e del sopralluogo all’Arsenale. “Quando siamo arrivati alla guida della Regione qui non solo era tutto bloccato, ma non si vedeva nessuna prospettiva di recupero né tantomeno di rilancio dopo i danni causati dallo scippo del G8. Da allora abbiamo lavorato molto, con grande determinazione, per restituire a questo territorio le opportunità cui ha diritto. Siamo riusciti a convincere due governi a seguirci nel ridare alla Sardegna e a La Maddalena la responsabilità diretta di impostare la rinascita di questo luogo - ha ricordato il Presidente -, ma ci sono ancora dei passaggi da fare. Ora a questo governo spetta individuare il soggetto attuatore, necessario per far partire i bandi e quindi trovare chi, concretamente, metterà in atto questo processo atteso da troppi anni. Continueremo a sollecitare - perché questi passi vengano fatti nel più breve tempo possibile. Firmeremo con il Sindaco un’intesa istituzionale e nell’ufficio del Commissario ci sarà un dirigente indicato dal Comune - ha concluso Francesco Pigliaru -, e questo, nel percorso di lavoro, contribuirà ad accelerare i tempi".

Il percorso per restituire a La Maddalena le prospettive di sviluppo interrotte dal mancato G8, che prevede la bonifica ambientale e la rigenerazione urbana dell'area dell'Arsenale - ex Area militare, attende infatti tale passaggio amministrativo, dopo la nomina effettuata dall'ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, lo scorso 25 maggio, del Presidente della Regione a Commissario straordinario del Governo e la precedente dichiarazione, con atto del Consiglio dei Ministri, dell’Arsenale di La Maddalena a Area di rilevante interesse nazionale.