Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Prestiti agrari di conduzione, dalla Giunta 1milione di euro per aiuti in conto interessi a piccole e medie imprese su operazioni di credito di durata fino a 12 mesi

Via libera dall’Esecutivo Pigliaru alla delibera, proposta dall’assessore dell’Agricoltura Pier Luigi Caria, che incrementa con un altro milione di euro i 2,5milioni già stanziati per gli aiuti in conto interessi per operazioni di credito a breve termine (di durata fino a 12 mesi) destinati alle Piccole e Medie Imprese (PMI) operanti nel settore della produzione agricola primaria e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.
agricoltura
Cagliari, 22 novembre 2018 – Via libera dall’Esecutivo Pigliaru alla delibera, proposta dall’assessore dell’Agricoltura Pier Luigi Caria, che incrementa con un altro milione di euro i 2,5milioni già stanziati per gli aiuti in conto interessi per operazioni di credito a breve termine (di durata fino a 12 mesi) destinati alle Piccole e Medie Imprese (PMI) operanti nel settore della produzione agricola primaria e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli. Rispetto al fondo iniziale, stanziato per le annualità 2016-2018, le nuove risorse interverranno sia per abbattere gli interessi sui prestiti di conduzione e sia, questa la novità, per abbattere i costi delle garanzie emesse dai confidi. Tale integrazione all’intervento originario è stata prevista per venire incontro alle difficoltà che le PMI interessate dal provvedimento hanno dovuto affrontare durante le calamità naturali intercorse negli anni 2017-2018.

L’assessore. “Abbiamo pensato di continuare a sostenere le nostre PMI, con adeguate misure di accesso al credito volte a favorire lo sviluppo e la competitività, poiché sono tutt’ora fortemente presenti alcune dinamiche negative originate dalla crisi economica che ha portato alla fase recessiva degli ultimi anni”. Lo ha detto Pier Luigi Caria che ha aggiunto: “Favorire l’accesso al credito per le attività di conduzione assicura un supporto importante per tali realtà produttive che purtroppo pagano alcuni gap strutturali di presenza sui mercati e numerosi cali di liquidità dovuti agli interventi di ristoro aziendale seguiti agli eventi calamitosi di queste ultime due stagioni”.