Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Le altre delibere della Giunta

La Giunta regionale, riunita nel pomeriggio a Villa Devoto sotto la presidenza di Francesco Pigliaru, ha aggiornato il Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza definendo gli obiettivi strategici per l’amministrazione regionale.
Giunta del 17 aprile 2018
Cagliari, 22 gennaio 2019 - La Giunta regionale, riunita nel pomeriggio a Villa Devoto sotto la presidenza di Francesco Pigliaru, ha aggiornato il Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza definendo gli obiettivi strategici per l’amministrazione regionale. La delibera, che è stata preceduta, la settimana scorsa, dall’aggiornamento per società ed enti regionali, riguarda l’implementazione del sistema di valutazione dei rischi e di misurazione dell’efficacia delle misure preventive, il rafforzamento delle azioni di formazione destinate al personale dell'Amministrazione regionale, l’evoluzione e implementazione della Sezione Amministrazione trasparente del sito Ras, l’adozione di iniziative che favoriscano i contatti con la società civile, Università e scuole per diffondere la cultura della legalità e l’adeguamento agli aggiornamenti al Piano Nazionale Anticorruzione e alle linee di indirizzo dell’ANAC.

COOPERAZIONE. Approvata, come proposto dell’assessora del Lavoro Virginia Mura, la delibera che revisiona, in parte, i criteri e le modalità di concessione dei contributi in favore delle Associazioni Cooperativistiche legalmente riconosciute e operanti in Sardegna. L’atto della Giunta, in accordo con le istanze sollevate, lo scorso 10 gennaio, nella riunione della Commissione regionale per la cooperazione, introduce due modifiche: da una parte, l’efficacia triennale del bando (con l’apertura annuale di una finestra per la presentazione delle domande di finanziamento per ciascuno dei tre anni); dall’altra, la possibilità per le associazioni regionali, in sede di compilazione della domanda, di scegliere di ricevere l’intero contributo, dietro l’impegno a ripartirne l’importo con le articolazioni territoriali, ovvero di optare per l’attuale disciplina, che vede le articolazioni territoriali come creditori per la propria quota di contributo, al pari dell’associazione regionale.

SANITÀ. Su proposta dell’assessore Luigi Arru, è stato dato il via libera al programma di interventi per la fornitura straordinaria di assistenza integrativa straordinaria extra LEA di dispositivi monouso e di prodotti dietetici. Le risorse finanziarie disponibili per l’anno 2019, a valere sul bilancio regionale, ammontano a 500mila euro. L’ATS dovrà definire i criteri di riparto tra le Aree socio-sanitarie locali. In tal modo sarà possibile assicurare interventi assistenziali adeguati alle condizioni dei pazienti affetti da patologie irreversibili che non fruiscono di assistenza domiciliare integrata, per i quali sono state segnalate le maggiori criticità. Approvate, inoltre, le Linee guida per gli interventi per la promozione e la valorizzazione dell’amministratore di sostegno a tutela dei soggetti deboli. L’istituto dell’amministrazione di sostegno è a titolo gratuito e copre situazioni che in passato erano prive di tutela e si affianca agli istituti dell’interdizione e dell’inabilitazione, diretti soprattutto alla tutela del patrimonio del beneficiario e dei suoi familiari. L’Esecutivo ha infine espresso una valutazione positiva sui risultati conseguiti dai direttori generali delle Aziende sanitarie regionali nell’anno 2016, così come proposto dalla Commissione regionale appositamente nominata.

ENTI LOCALI. Su proposta dell’assessore Cristiano Erriu e di concerto con l’assessora del Lavoro Virginia Mura, è stata autorizzata la rimodulazione degli interventi ammissibili per lo svolgimento temporaneo delle attività riferite alla convenzione Regione-ATI IFRAS. Sono previsti nuovi cantieri, in luogo di quelli non più attivabili, a favore di altri Comuni che comunque ricadano nel perimetro del Parco Geominerario storico ambientale della Sardegna: Il provvedimento consentirà la collocazione dei soli lavoratori ancora non contrattualizzati e soddisferà le esigenze dei territori che sinora non sono stati interessati dagli interventi. La dotazione finanziaria rimarrà invariata.

AGRICOLTURA. Autorizzato l’esercizio provvisorio del bilancio delle Agenzie agricole Laore Sardegna e Argea Sardegna per l’annualità 2019, come proposto dell’assessore Pier Luigi Caria.