Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione civile, autorizzate le frequenze radio in emergenza

L'efficienza dei sistemi trasmissivi è fondamentale nell'attività di coordinamento e raccordo nei momenti di emergenza, tanto che in questi anni è stato disegnato un complesso progetto di protezione civile regionale a cui si affianca un’infrastruttura radio operativa indipendentemente da gestori terzi, testato e utilizzato anche in emergenza.
Sala Protezione civile regionale
Cagliari, 23 gennaio 2019 – Sono in arrivo le frequenze radio ufficiali per le comunicazioni di emergenza, già testate e in uso per la maggiore efficienza del sistema. Ieri la Giunta, su proposta dell'assessora della Difesa dell'ambiente Donatella Spano, ha infatti approvato lo schema di convenzione con il quale si disciplinano i rapporti tra la Regione, il Dipartimento della Protezione civile e il ministero dello Sviluppo economico per l’utilizzo delle frequenze di trasmissione radio concesse alle Regioni. Per il rilascio delle frequenze necessarie, il progetto della Rete radio della Protezione civile della Sardegna era stato trasmesso al ministero dello Sviluppo economico che si è espresso positivamente in merito assegnando, appunto, le frequenze ufficiali.

L'efficienza dei sistemi trasmissivi è fondamentale nell’attività di coordinamento e raccordo nei momenti di emergenza, tanto che in questi anni è stato disegnato un complesso progetto di protezione civile regionale a cui si affianca un’infrastruttura radio operativa indipendentemente da gestori terzi, testato e utilizzato anche in emergenza.

La convenzione dà il via libera ufficiale all'uso di due coppie di frequenze di diffusione. Le prime sono dedicate alla rete radio istituzionale delle comunicazioni emergenziali di protezione civile tra le strutture pubbliche che hanno la responsabilità della gestione delle emergenze. Le altre sono invece dedicate alle comunicazioni di emergenza di protezione civile nel coordinamento delle strutture di volontariato che collaborano durante gli eventi.

Lo scorso anno la Direzione di Protezione civile ha formato 90 operatori radio tra le associazioni di volontariato specializzate in Radiocomunicazioni tra quelle iscritte nell'apposito albo regionale.

Al di là delle due macro reti, il sistema radio di Protezione civile della Regione Sardegna si compone, in sintesi, in otto reti provinciali, ognuna costituita da quattro canali radio digitali e una analogica, per complessivi 46 Ponti Radio; una Centrale radio di supporto alla Sori, la Sala operativa regionale integrata, con quattro posti operatore; 500 apparati ricetrasmittenti portatili e veicolari tutti dotati di GPS; postazioni radio fisse installate presso le Prefetture, i comandi provinciali dei Vigili del fuoco e le centrali operative del 118.