Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Inclusione attiva: presentazione di progetti sperimentali

07.06.19 - categorie svantaggiate
Pubblicato dall’Assessorato regionale del Lavoro l’avviso per la presentazione di progetti sperimentali in materia di inclusione attiva, innovativi nella architettura di percorsi personalizzati e qualificati per i soggetti coinvolti.

Destinatarie dell’intervento sono le donne residenti in Sardegna che appartengano a una delle seguenti categorie:
- donne ultracinquantenni, inattive, disoccupate, occupate in maniera precaria ed esposte al rischio povertà;
- donne ultracinquantenni che devono affrontare ostacoli sociali e ambientali che impediscono l’inserimento nel mondo del lavoro;
- donne vittime di violenza ospiti dei centri antiviolenza o di centri di accoglienza, istituiti ai sensi della legge regionale n. 8 del 2007, sole o con minori a carico, comprese le donne appartenenti a comunità Rom, Sinti o Camminanti affrancate dalla comunità di appartenenza;
- donne che abbiano scontato pene detentive.

Possono presentare la domanda di partecipazione i seguenti soggetti:
A) centri antiviolenza
B) centri di accoglienza;
C) cooperative sociali iscritte nell’albo regionale;
D) agenzie formative accreditate in Sardegna per entrambe le macrotipologie B e C e iscritte nell’elenco regionale dei “Soggetti abilitati a proporre e realizzare interventi di formazione professionale”;
E) organismi di diritto privato senza fini di lucro, Fondazioni, Associazioni e Onlus;
F) imprese sociali, ex d.lgs 24 marzo 2006, n. 155, che operano nel recupero socio-lavorativo dei soggetti svantaggiati.

I concorrenti, singoli o associati, dovranno presentare la domanda entro le ore 12.00 del 20 luglio 2019 tramite Pec all’indirizzo: lavoro@pec.regione.sardegna.it

Consulta i documenti

Informazione a cura dell'Urp della Presidenza





Ultimo aggiornamento: 07.06.19