Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Rischio alluvioni, assessore Lampis: "Regione e Comuni insieme per la prevenzione"

“Dobbiamo andare oltre ai temi che riguardano la pura e semplice operatività durante le fasi dell’emergenza e iniziare a parlare di prevenzione. Ciò che vogliamo creare con i Comuni, sul territorio, è una squadra dove non ci siano rimbalzi di responsabilità tra i vertici e la periferia, ma l’unico obiettivo di proteggere vite umane”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale dell’Ambiente, Gianni Lampis, intervenuto oggi al convegno sulla prevenzione da rischio idraulico e idrogeologico nell’ambito di Proterina-3 Évolution, progetto del programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, finanziato con 6 milioni di euro, di cui oltre 5 milioni dal Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr).

Presenti all’incontro i rappresentanti delle istituzioni aderenti al programma e delle istituzioni locali. Su Proterina-3 Évolution la Regione è in campo con le direzioni generali della Protezione civile e del Distretto idrografico della Sardegna. Tra le iniziative avviate nell’Isola nell’ambito del programma, il progetto pilota per la realizzazione del modello di intervento di protezione civile intercomunale nelle unioni dei Comuni del Sarrabus e del Gerrei. Modello che verrà testato nel corso della grande esercitazione di domani, mercoledì 16 ottobre, e che coinvolgerà i Comuni del bacino del Flumendosa. L’evento, programmato nella Settimana nazionale della protezione civile, ha l’obiettivo di “dare concretezza – spiega l’assessore Lampis – a ciò che in questi anni la Regione e gli enti locali hanno messo su carta. Il tema della prevenzione rappresenta una priorità per l’agenda regionale. Parlare di prevenzione significa non aspettare dicembre per occuparci del piano neve o i mesi estivi per affrontare i temi dell’antincendio e del salvamento a mare”.

Sui quarantasette Comuni della Sardegna che ancora non hanno adottato un piano di protezione civile, l’esponente della Giunta Solinas ha ribadito la necessità di sensibilizzare i sindaci e ha annunciato, sul tema, un incontro con il prefetto di Cagliari in programma per giovedì 16 ottobre. Infine l’assessore Lampis ha posto l’accento sull’importanza della cultura della prevenzione nelle scuole: “Nel programma di bilancio ho proposto un capitolo specifico per destinare risorse per l’educazione ambientale. È da una nuova consapevolezza che oggi si può determinare anche la capacità di prevenire le situazioni di pericolo”.