Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Eurallumina, assessore Lampis: "Concluso positivamente iter amministrativo per ripresa produttiva"

Lo ha detto l’assessore della Difesa dell’Ambiente, Gianni Lampis, annunciando, durante una conferenza stampa, che a breve proporrà alla Giunta regionale la delibera che rappresenta l’ultimo atto della procedura Via e che “conterrà alcune prescrizioni per la salvaguardia dell’ambiente e per la tutela della salute della popolazione e dei lavoratori".
Cagliari, 28 novembre 2019 - “Oggi possiamo dire concluso positivamente l’iter amministrativo della Valutazione di impatto ambientale (Via), indispensabile per la ripresa produttiva dello stabilimento dell’Eurallumina di Portovesme”. Lo ha detto l’assessore della Difesa dell’Ambiente, Gianni Lampis, annunciando, durante una conferenza stampa, che a breve proporrà alla Giunta regionale la delibera che rappresenta l’ultimo atto della procedura Via e che “conterrà alcune prescrizioni per la salvaguardia dell’ambiente e per la tutela della salute della popolazione e dei lavoratori”.

Prima della conferenza stampa, l’assessore Lampis ha incontrato Eugenia Lukiantseva, rappresentante legale della Rusal, Vincenzo Rosino, presidente di Eurallumina, e gli operai, protagonisti da alcune settimane di un sit-in davanti alla sede dell’Assessorato.

“E’ una vicenda che parte nel lontano ottobre 2015 e che avrebbe dovuto avere maggiore priorità nell’agenda politica regionale – ha ricordato l’assessore Lampis – Invece, la Giunta Solinas, appena insediata ad aprile scorso, ha ritenuto che la risoluzione di questo iter fosse una priorità assoluta. Prima l’Assessorato della Sanità con la Valutazione di impatto sanitario, poi quello dell’Ambiente, in meno di un mese, hanno chiuso l’istruttoria. Questo investimento produttivo ha un elevato valore sociale oltre che economico e rappresenta un segnale importante che vogliamo dare al sistema economico isolano, consentendo al Sulcis Iglesiente di avere una nuova realtà imprenditoriale e nuovi posti di lavoro. La soluzione positiva di questa vertenza dev’essere di prospettiva per un futuro migliore da garantire alle tante famiglie coinvolte”.

“Sono particolarmente soddisfatto perché è una delle prime vertenze che ho seguito come assessore, incontrando i lavoratori, consapevole delle difficoltà amministrative e della delicatezza della situazione”, ha concluso l’esponente della Giunta Solinas.