Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Il Presidente Solinas a Bitti. Cordoglio profondo per le vittime, Regione al fianco delle Comunità colpite

Il Presidente ha percorso le strade devastate del verificando di persona gli enormi danni che, come ha chiarito anche il Sindaco del Paese, Giuseppe Ciccolini, hanno coinvolto la maggior parte del centro abitato e la maggior parte della popolazione.
Cagliari, 29 novembre 2020 - Stamattina il Presidente della Regione, accompagnato dall’assessore Lampis e dal Capo della Protezione Civile della Regione Antonio Belloi, si è recato a Bitti dove ha incontrato il Capo della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli, per un primo sopralluogo nelle zone maggiormente colpite dalla violenza dell’alluvione.

Il Presidente ha percorso le strade devastate del verificando di persona gli enormi danni che, come ha chiarito anche il Sindaco del Paese, Giuseppe Ciccolini, hanno coinvolto la maggior parte del centro abitato e la maggior parte della popolazione. Sono molte le famiglie che hanno lasciato la propria casa e quelle che non hanno in questo momento alcuna possibilità di riprendere le proprie normali attività. Da ieri sono in azione nella zona, oltre a tutte le forze dell’ordine, Vigli del Fuoco, Polizia, Carabinieri, le squadre della Protezione Civile regionale che sta impegnando oltre 300 uomini per le operazione di sgombero delle macerie e per ospitare le persone che hanno dovuto lasciare le proprie case, fornendo i generi di prima necessità che servono per affrontare questa difficile fase.

In una riunione è stato fatto il punto della situazione per ls rapida riattivazione dei servizi primari come l’erogazione dell’acqua potabile, il funzionamento delle fogne, la corrente elettrica, le linee telefoniche.

Il Presidente Solinas ha confermato che domani mattina in Aula, in Consiglio Regionale, verrà presentato un emendamento della Giunta all’assestamento di Bilancio, che consentirà di erogare immediatamente i primi aiuti economici a famiglie e aziende.

L’esigenza fondamentale che ha manifestato il Presidente della Regione è quella di abbattere i tempi burocratici per consentire una erogazione immediata delle risorse