Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sviluppo sostenibile

  • Dati Legambiente, Sardegna prima in Italia per sviluppo di costa non urbanizzata. Erriu: noi virtuosi anche nel consumo del suolo

    Lo studio, precisa Erriu, “non è importante solo per i dati riportati ma anche per le indicazioni verso nuove forme di turismo sostenibile e di utilizzazione delle coste e per gli esempi virtuosi riportati, tra i quali grande spazio è riservato al Comune sardo di Posada, tra i primi a dotarsi di un PUC adeguato al Piano Paesaggistico Regionale ma, allo stesso tempo, come ben sottolineato nel volume, senza congelarne lo sviluppo, anche in termini edificatori affrontati con modalità innovative di sostenibilità ambientale."
  • Programmazione territoriale, la Giunta approva il Piano da 350 milioni. Paci: mai tante risorse per progettare lo sviluppo

    Partita ufficialmente due anni e mezzo fa, la programmazione territoriale procede a ritmo sostenuto e, grazie anche all’entusiasmo e alla grande partecipazione degli amministratori locali, ha già permesso di mettere a segno importanti risultati. Poco meno del 90% dei Comuni potenzialmente interessati è già coinvolto, e a questo tipo di intervento se ne affiancano altri (Iti, Investimenti territoriali integrati; Snai, Strategia nazionale per le aree interne). Contemporaneamente, sono operativi il Piano Sulcis, il Piano per il Nuorese e il Pon Metro.
  • Nuove statistiche regionali

    Con questa uscita l’Ufficio di Statistica propone un nuovo set di indicatori per rappresentare il tema dedicato alle Condizioni economiche delle famiglie e pubblica gli aggiornamenti relativi all’ultima annualità disponibile delle tavole sul tema Energia, Commercio estero, Incidentalità stradale e sul parco veicoli del Pubblico Registro Automobilistico.
  • Bando territoriale Gallura, il click day da 4.2 milioni fa il pieno di domande. Paci: esperimento riuscito, sosteniamo lo sviluppo

    “Quello dei bandi territoriali è un traguardo importante, che per anni in passato si è cercato di raggiungere senza riuscirci. Si tratta di bandi calibrati sulle esigenze specifiche delle imprese che operano nel territorio coinvolto nella programmazione territoriale, le cui risorse devono essere investite in progetti di filiera ben individuati per sostenere i settori considerati prioritari per lo sviluppo del territorio”. Così Paci.
  • Piano Sulcis, impegnate risorse per 600 milioni di euro. Cinque programmi per 72 interventi

    La dotazione finanziaria pubblica, contabilizzata e monitorata, è ripartita in cinque macro programmi: Imprese (circa il 38% delle risorse), Infrastrutture (oltre il 30%), Bonifiche (circa il 24%), Scuola e Ricerca tecnologica (oltre il 7%), per un totale di 72 interventi. È quanto si rileva dallo Stato di attuazione del Piano redatto dal Coordinamento del Piano Sulcis alla data del 31 ottobre di quest'anno.
1-10 di 284