Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Prodotti tipici e di qualità

  • Fiera Ozieri, Falchi: in arrivo benessere animale anche per i bovini

    "Con la prossima programmazione - ha spiegato l’esponente della Giunta Pigliaru - punteremo a estendere le misure di benessere animale anche alla filiera bovina per sostenere la produzione locale". "Avere allevamenti sani - ha aggiunto la titolare dell’Agricoltura a margine del convegno - significa produrre alimenti di qualità attraverso l’allevamento di razze che si ambientano alla perfezione al clima e ai pascoli della Sardegna. Per migliorare le colture e le essenze erbacee dei nostri pascoli affiancheremo quindi le aziende con le professionalità presenti nelle agenzie agricole".
  • E' sardo il principale produttore di latte ovino in polvere per la Cina: l'isola raccontata attraverso i suoi prodotti

    Il vicepresidente Paci, durante l'incontro, ha scritto una frase simbolica di buon augurio nel "Libro rosso" nel quale la controparte cinese è solita tenere traccia delle attestazioni di stima da parte delle istituzioni locali: un po' come il registro nel quale i visitatori di un museo lasciano commento e firma. "Alimenta sta esportando in Cina non solo il latte in polvere ma l'intero 'prodotto Sardegna' puntando molto sulla storia e le tradizioni locali, illustrate su depliant che alleghiamo ai prodotti, oltre che sulla qualità dell'ambiente nel quale le nostre pecore vivono", spiega Colombo.
  • Porcetto sardo a Expo: Falchi, primo passo importante, ora puntiamo su via libera per tutte le carni

    "Diciamo da tempo - ha aggiunto l’esponente della Giunta Pigliaru - che in Sardegna sono presenti aziende suinicole che rispettano i più alti standard di allevamento in biosicurezza e fa piacere che anche a Roma ne abbiano tenuto conto. Ora abbiamo la sfida più importante da vincere: eradicare la Peste suina africana e fare in modo che un comparto dalle enormi potenzialità non sia più la Cenerentola del Mediterraneo"
  • Vinitaly2015, premiata la Cantina Sedilesu di Mamoiada

    Il premio è stato consegnato questa mattina nel corso della tradizionale cerimonia che si è tenuta nell'Auditorium Verdi Centro Congressi Palaexpo di Verona, alla presenza dell'assessore dell'Agricoltura, Elisabetta Falchi, e del Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina. Istituito nel 1973, il riconoscimento viene assegnato ogni anno a colui che si è distinto nella propria Regione "per aver saputo promuovere e valorizzare la cultura vitivinicola".
  • Expo: Falchi e Arru rispondono a Lorenzin, non confondiamo allevamenti sani con brado

    "Come assessorato abbiamo il dovere di tutelare le tante aziende che operano bene e nel rispetto delle regole - ha puntualizzato l'assessore Falchi - perché i porcetti che vorremo portare all'importante iniziativa milanese sono sani, e non allevati senza i necessari controlli sanitari, all'ombra di qualche bosco". L'invito a non far confusione e a tener distinti allevamenti sani e pascolo brado sono arrivati anche dall'assessore della Sanità, Arru, che ha ricordato la continua opera di controllo garantita dal servizio veterinario negli allevamenti regolari sardi.
  • Maialetto sardo all'Expo, Arru: non è l'Europa ma il Governo che deve autorizzarci. Abbiamo dato ogni garanzia, ma siamo pronti a combattere

    "I prodotti termizzati sono sani, sicuri e di ottima qualità. In questi giorni la Regione sta lavorando in stretto contatto sia con il Ministero che con la Commissione Europea, proprio per concordare le procedure che si dovranno attuare in proposito. Sono fiducioso sull'esito di questo lavoro e credo che il Ministero concederà la sua autorizzazione e il porcetto sardo sarà presente all'Expo di Milano". Così ha detto l'assessore Arru.
61-70 di 265