Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Prodotti tipici e di qualità

  • Pecorino romano - Falchi, difendiamo il prezzo sostenendo diversificazione e internazionalizzazione produzioni

    "Per il Piano della programmazione offerta, i tempi proposti dal Consorzio consentiranno di operare solo dalla prossima stagione. Per quella in corso, bisognerà di conseguenza predisporre misure alternative". Lo ha detto, a margine dell’incontro, l’assessore dell’Agricoltura, Elisabetta Falchi, che ha poi aggiunto: "Stiamo ragionando, con le risorse liberate dalla recente finanziaria, su una attenta diversificazione delle produzioni: uno strumento potrebbe essere quello di sostenere la trasformazione e la promozione del pecorino sardo".
  • Il maialetto sardo andrà all'Expo, l'assessore Arru da Rai Uno: non ci sono motivi per escluderlo, all'Europa diamo ogni tipo di garanzia sanitaria

    "La Sardegna è in grado di offrire tutte le garanzie sanitarie richieste dall'Unione Europea, pertanto paure e polemiche sono assolutamente infondate. I maialetti, prima di essere esportati, vengono sottoposti a un processo di termizzazione che garantisce al 100% l'eliminazione di ogni possibile virus", ha detto Arru dagli studi di Rai Uno a Saxa Rubra, partecipando questa mattina in diretta alla trasmissione dedicata ai consumi e all'agroalimentare "A conti fatti".
  • Pecorino Romano: Falchi, pronti ad avviare percorso per regolamentare produzioni

    "La novità di oggi è che la Regione Sardegna è pronta, grazie al lavoro fatto dal Consorzio di tutela del pecorino romano rappresentato da Renato Illotto, ad avviare formalmente il percorso per la regolazione dell’offerta produttiva prevista dal regolamento comunitario CE 261/2012". Lo ha detto l’assessore Falchi
  • Adesioni per un educational tour nelle aziende delle Marche e Romagna

    Un educational tour presso aziende agricole delle Marche e dell’Emilia Romagna, allo scopo di confrontarsi con realtà che già hanno avviato diversificazione di attività aziendali, anche innovative, quali gli agrinido e pratichino la vendita diretta dei prodotti agricoli. Le adesioni entro le ore 13 del 16 febbraio 2015.
  • Agroalimentare: Morandi al Salone del Gusto, l'Isola della qualità della vita raccontata con i suoi alimenti

    Ben 41 aziende sarde, accompagnate dalle Camere di Commercio di Cagliari, Nuoro e Oristano, presentano al mondo prodotti di grande qualità in una cinque giorni di iniziative che si chiuderanno il prossimo 27 ottobre. "Lo zafferano e il pane, i liquori e la pasta, i formaggi e il miele, la bottarga e i dolci, gli oli e i salumi rappresentano i nostri ambasciatori fuori regione e comunicano un'idea di Sardegna accogliente e produttiva", ha detto l'assessore Falchi.
  • Aiuti per la promozione del vino sui mercati dei paesi terzi

    La promozione riguarda tutte le categorie di vini a denominazione di origine protetta, i vini ad indicazione geografica nonché i vini con indicazione della varietà di uva da vino. I produttori e le organizzazioni operanti nel settore potranno presentare progetti aventi un costo complessivo minimo per paese terzo di 100 mila euro per anno.
  • I vini sardi al Vinitaly 2014

    In un'area di circa 1700 metri quadri, all'interno del Padiglione 8, un nuovo allestimento propone la rappresentazione dell’isola intesa come terra di approdo, non meta di passaggio, ma territorio da degustare, da scoprire attraverso alcuni dei suoi elementi identitari: il mare, la costa, la vegetazione, il nuraghe e il fenicottero, simbolo dell’ambiente naturale della Sardegna in cui ha scelto di vivere e nidificare dopo millenni di migrazioni.
  • Igp per i "Culurgionis", il 27 marzo la riunione di pubblico accertamento a Lanusei

    La riunione, presieduta dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e affiancata dai rappresentanti dell’Assessorato dell’Agricoltura della Regione Sardegna, è aperta a tutti i soggetti interessati, le organizzazioni professionali e di categoria, i produttori, gli operatori economici del settore e i Comuni limitrofi.
  • Agroalimentare: Regione approva proposta di regolamento uso marchio di qualità

    Il marchio collettivo agro alimentare "Qualità garantita dalla Regione Sardegna", del quale la Regione ha acquisito la piena titolarità, è rappresentato da una "Q" di colore rosso con quattro cerchi neri disposti in modo da richiamare inequivocabilmente già ad una prima osservazione, i quattro mori simbolo della bandiera sarda. Sotto il simbolo, su fondo verde, campeggia la scritta "Qualità SARDEGNA".
71-80 di 265