Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione ambiente

  • Falda di Portovesme, decretata suddivisione dei costi di bonifica. Soddisfatta assessora Spano

    "Con il decreto del Ministero dell'Ambiente possiamo dire che viene rimosso l'ostacolo che fino ad oggi ha di fatto bloccato l’attuazione del progetto di bonifica. Tutti i soggetti coinvolti a vario titolo hanno collaborato per arrivare a questo risultato e va sottolineato il ruolo centrale svolto, ancora una volta, dagli uffici dell’amministrazione regionale, in coordinamento con gli enti di controllo, nella definizione delle regole di ripartizione dei costi. Ora il passo successivo sarà il completamento della progettazione e l'attuazione della bonifica". Così ha detto l'assessora della Difesa dell’Ambiente Spano.
  • Isole minori, entra nel vivo il progetto Interreg 'Isos'. Erriu: sperimentazione all'Asinara

    "L’incontro di ieri con tutti gli attori coinvolti - sottolinea l’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu - va nell’ottica della condivisione delle attività condotte sotto la regia della Regione Sardegna per la valorizzazione del patrimonio e del paesaggio insulare in contesti unici nel panorama internazionale. I settori strategici che svilupperemo in via sperimentale nell’isola dell’Asinara sono due: la ricognizione documentata delle architetture militari storiche nelle isole minori e del contesto paesaggistico in cui sono inserite, per predisporre progetti di gestione, valorizzazione e riutilizzo; e poi la valorizzazione dei paesaggi rurali attraverso lo studio delle pratiche tradizionali di produzione agricola insulare e la predisposizione di uno specifico progetto pilota da avviare all’Asinara”.
  • Ambiente, Spano e Spanu al convegno Cgil su opportunità della legge forestale

    Un'occasione di confronto importante sulle politiche e sullo stato di attuazione della norma forestale della Sardegna nel convegno odierno "Legge Forestale: una opportunità da cogliere", organizzato dalla Cgil a Cagliari, a cui hanno partecipato l'assessora della Difesa dell'Ambiente, Donatella Spano, e l'assessore del Personale, Filippo Spanu.
  • Antincendi 2018, prevenzione nelle campagne. Incontro con le associazioni agricole per definire un protocollo di collaborazione

    Il vertice odierno segue, dopo una serie di approfondimenti preliminari, l'incontro dello scorso 17 ottobre scorso, voluto l’assessore della Difesa dell’ambiente Donatella Spano per illustrare un primo bilancio della campagna antincendi alle organizzazioni agricole. In quell'occasione era stata decisa la costituzione di un gruppo di lavoro per individuare congiuntamente nuove regole e buone pratiche da diffondere nelle aziende agricole per potenziare la prevenzione e ridurre progressivamente i rischi da incendio.
  • Olivi plurisecolari, Erriu a Genuri: la Regione punta alla tutela e valorizzazione dei paesaggi rurali

    I monumenti naturali sono una grande risorsa da promuovere e valorizzare. Iniziative come quella di oggi contribuiscono a rafforzare la cultura di tutela ambientale e di salvaguardia del paesaggio”. Lo ha detto l’assessore dell’Urbanistica Cristiano Erriu, intervenuto ieri sera al convegno ‘Tutela e valorizzazione di ulivi plurisecolari’ che si è tenuto al Centro di aggregazione sociale di Genuri.
  • Erosione, dalla Giunta 1,3 milioni di euro per litorale Sarroch. Spano: procediamo con azioni per tutela delle coste e mitigazione del rischio

    Lo ha detto l'assessora della Difesa dell'ambiente Donatella Spano dopo l'approvazione della Giunta degli stanziamenti nell'ambito del Programma Operativo Regionale Fesr 2014/2020, Azione 5.1.1. (Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera). Con questo intervento è stata completata la programmazione delle risorse previste per l'erosione costiera per un totale di 14,5 milioni di euro.
  • Zone umide, dalla Giunta 20 milioni per sei territori con il Patto per la Sardegna. Paci: tutela dell'ambiente e forte valorizzazione

    "Le zone umide sono una grande risorsa della Sardegna e stiamo mettendo in atto una politica complessiva per la loro valorizzazione”, dice Paci. “Non parliamo solo di tutela ambientale, che pure è prioritaria, ma anche di potenziarne le attività produttive, incentivare la nascita di attività turistiche e sportive, salvaguardare e tutelare la forza lavoro occupata nelle attività economiche e promuovere nuova e qualificata occupazione".
  • Lavori pubblici, rischio idrogeologico: procedono attività del piano messa in sicurezza di Olbia. Iniziano oggi le indagini geognostiche

    Dopo la conclusione delle indagini geognostiche, gli esiti andranno ad integrare i progetti definitivi sui quali potrà essere portata a compimento la procedura di VIA. Una volta acquisito il VIA si potrà procedere a tutti gli adempimenti (sviluppo esecutivi ed appalto delle opere) necessari a consentire il pieno utilizzo dei finanziamenti regionali e nazionali già disponibili.
121-130 di 938