Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione ambiente

  • Campagna antincendi 2018, domati due incendi a Carbonia

    Il Corpo forestale della Sardegna, responsabile della funzione di spegnimento degli incendi boschivi, ha infatti diretto le operazioni di spegnimento e inviato un mezzo aereo dalla base di Marganai per domare il rogo sulle aree agricole di Medau is perdas a Carbonia.
  • Corpo Forestale, operazione "Dirty Trophy": fermato a Cagliari smaltimento abusivo di amianto, piombo e rifiuti indifferenziati

    Si chiama "Dirty Trophy" l’operazione condotta dal Servizio territoriale dell’Ispettorato di Cagliari, rivolta al contrasto dell'illecito smaltimento di rifiuti con incenerimento o interramento. Contestati i reati - con pene previste tra i due e i sei anni - di traffico e illecito smaltimento di rifiuti, di combustione di rifiuti e realizzazione di una discarica abusiva.
  • Clima, Regione organizza II edizione di Climathon con i comuni di Cagliari e Sassari

    L'assessora della Difesa dell'ambiente Donatella Spano, che ha proposta la delibera approvata in giunta, evidenzia l'esito positivo dell'iniziativa del 2017: "Il confronto sui temi del clima tra professionisti, amministratori, tecnici, studenti e cittadinanza attiva avuto nella scorsa edizione ha prodotto ottime idee su infrastrutture verdi per la resilienza e la rigenerazione urbana, nonché sull'uso virtuoso e il riutilizzo dell'acqua per le aree di Cagliari e Sassari.
  • Campagna antincendi 2018, quattro gli incendi spenti con i mezzi aerei

    l Corpo forestale della Sardegna, responsabile della funzione di spegnimento degli incendi boschivi, ha diretto le operazioni di spegnimento e inviato i mezzi aerei, a partire dal primo rogo della giornata, a Escalaplano. Qui, dove sono bruciati circa due ettari dei pascoli di Ponte Pauleddu, è intervenuto un elicottero accanto alle squadre della Stazione del Corpo forestale di Escalaplano e del locale cantiere forestale di Forestas.
  • Ambiente, un decalogo in 4 lingue per la tutela delle spiagge della Sardegna. Spano: obiettivo divulgare buone pratiche

    "Rispettare il territorio è più facile se si conoscono i comportamenti corretti - spiega l'assessora Donatella Spano, che pensa alla lunga stagione estiva che proseguirà nei mesi di spalla -. Abbiamo quindi pensato a una campagna di comunicazione in italiano, inglese, francese e tedesco in grado di divulgare tra residenti e turisti dieci buone pratiche generali per salvaguardare le spiagge della Sardegna".
  • Campagna antincendi 2018, tre gli incendi spenti con i mezzi aerei

    Circa dieci gli ettari di stoppie interessati dal fuoco in località Su Broccu, a Bari Sardo. Qui sono intervenuti due elicotteri provenienti dalle basi del servizio regionale antincendio di San Cosimo e Villasalto. Nelle operazioni di spegnimento dirette dal Corpo forestale della Stazione di Tortolì sono entrate in azione anche quattro squadre dei cantieri di Cardedu, Jerzu, Lanusei e Baunei di Forestas, i Vigili del Fuoco di Lanusei e i volontari di Protezione civile dell’associazione Ecoclub di Bari Sardo.
  • Clima, Spano a Stintino: siamo chiamati a scegliere ora le azioni per i rischi futuri

    L'assessora Spano ha portato all'attenzione della platea il progetto virtuoso della Pelosa che si sta realizzando grazie al finanziamento regionale di 5 milioni di euro. "Un esempio - ha concluso - che cito come buona pratica per la scelta dell'approccio di delocalizzazione e messa in sicurezza che mira al ripristino degli ecosistemi restituendo la maggior parte possibile di spiaggia alla naturalità. Questa è la giusta direzione in cui dobbiamo procedere".
  • Ambiente, dalla Giunta ok ai falchi contro volatili in città e campagne. Spano: approvate le linee guida

    "Abbiamo deciso di regolamentare, secondo precise linee guida e nel rispetto delle norme sul benessere animale, l'utilizzo dei rapaci per allontanare altri volatili per i possibili rischi sanitari, come i sindaci segnalano con sempre maggiore frequenza", spiega la titolare dell'Ambiente, che prosegue: "In alcuni periodi dell’anno risulta infatti eccessiva la presenza dell’avifauna che popola i nostri centri urbani in prossimità di luoghi sensibili come ospedali, scuole e case di riposo".
71-80 di 963