Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Artigianato

  • Valorizzazione turistica dei centri urbani minori, proroga al 30 settembre

    Fissato al 30 settembre 2011 il nuovo termine per la presentazione delle proposte. Questi gli obiettivi del bando: valorizzare i centri urbani minori attraverso il rilancio e la rivitalizzazione delle botteghe artigiane e degli antichi mestieri e l'attivazione di filiere legate all’identità culturale e alle specificità territoriali.
  • Interventi di valorizzazione turistica dei centri urbani minori

    I comuni associati in reti di cooperazione potranno accedere a finanziamenti per la rivitalizzazione delle botteghe artigiane e degli antichi mestieri e l'attivazione di filiere legate all’identità culturale e alle specificità territoriali. Le domande dovranno essere presentate entro il 17 settembre 2011.
  • Contributi Legge 51: sbloccati 17 milioni per 210 aziende

    "Il provvedimento - spiega l’assessore Crisponi - ampiamente discusso e concordato con le associazioni di categoria, permette lo scorrimento della graduatoria del bando 2009, evitando le lungaggini di un nuovo bando e relativa istruttoria, ha come obiettivo quello di velocizzare la spesa delle risorse, venendo in contro alle esigenze di un comparto artigiano che tra mille sofferenze, ma con grande determinazione sta cercando di superare la crisi, congiunturale e strutturale, che colpisce tutti i settori produttivi".
  • Premio a progetto Domo, Crisponi: "Prestigioso riconoscimento ad artigianato sardo"

    “Per il comparto artigianale isolano - ha aggiunto l’assessore Crisponi - l’assegnazione del ‘Compasso d’oro’ a ‘Domo’ è, nel contempo, la conferma dell’eccellenza delle produzioni manifatturiere isolane e un ulteriore stimolo a mantenere un alto standard qualitativo per misurarsi con la concorrenza della penisola e internazionale”.
  • Bando Antichi mestieri, oggi presentazione: "Nuova occupazione e tutela tradizioni"

    Tra i settori artigianali previsti, la tessitura, la ceramica, la lavorazione del ferro, del legno, del corallo, delle pietre e l’agro-alimentare (per esempio: produzione di pani tipici, conduzione dell’oliveto e del vigneto). “Antichi mestieri” prevede attività formative in aula e di stage nelle botteghe e nelle imprese artigiane, servizi di consulenza e accompagnamento e percorsi di formazione integrati che porteranno a nuove e specifiche competenze professionali.
  • Nuove opportunità di lavoro imparando i mestieri di una volta

    In bottega per apprendere i mestieri di una volta e farne nuove opportunità di lavoro. Il 4 luglio a Cabras un convegno per illustrare i dettagli dell'iniziativa. A fine giugno le agenzie formative incaricate di gestire i corsi pubblicheranno gli avvisi di selezione. L'iniziativa è rivolta a disoccupati e inoccupati.
  • Equitalia: Cappellacci incontra movimento artigiani e commercianti liberi

    "Stiamo lavorando quotidianamente - ha dichiarato il presidente al termine del confronto - per mettere in campo gli strumenti necessari ad andare incontro alle famiglie e agli imprenditori in difficoltà. Allo stesso tempo esercitiamo la pressione necessaria nei confronti dell'Esecutivo nazionale affinché riveda la politica fiscale e i meccanismi di riscossione, soprattutto nelle parti manifestamente inique".
  • Elenco di candidati per la presentazione di progetti di sviluppo

    L'Assessorato del Turismo, artigianato e commercio intende costituire un elenco di candidati per l'attivazione, la progettazione e la presentazione di progetti di sviluppo e di cooperazione interregionali e internazionali, cofinanziati dall'Unione europea, dallo Stato e dalla Regione. Le candidature entro le ore 12 del 10 giugno 2011.
81-90 di 145