Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Beni culturali

  • Cento chiese da valorizzare, accordo tra Regione, Conferenza Episcopale e Anci. Pigliaru: sinergia su patrimonio di grande significato

    Il documento siglato oggi nasce dal lavoro della Cabina di regia istituita il 22 settembre scorso dai presidenti della Regione Francesco Pigliaru e della Conferenza Episcopale Monsignor Arrigo Miglio con l’obiettivo di promuovere e attivare reciproche forme di collaborazione nei settori dei beni culturali, dell’istruzione, della formazione, della promozione sociale e della sanità. Il prossimo passaggio prevede convenzioni territoriali tra le singole Diocesi e le Unioni di Comuni o le Associazioni di Unioni di Comuni.
  • Beni identitari nelle aree minerarie, dalla Giunta nuovi indirizzi interpretativi ai Comuni

    "Si tratta - spiega l’assessore dell’Urbanistica Cristiano Erriu - di aree estese che comprendono in tutto o in parte il territorio di oltre 80 Comuni dell’Isola. La delibera chiarisce l’ambito applicativo delle varie disposizioni, riferite solo in alcuni casi all’intero Parco, e nelle restanti ipotesi ad architetture storiche e villaggi minerari che caratterizzano le aree in ragione dei processi produttivi storici legati all’estrazione e lavorazione dei minerali."
  • Monumenti Aperti, Argiolas e Dessena alla presentazione della XXI edizione: "Investiamo su giovani, paesaggio e turismo"

    “L’edizione di quest’anno ha come tema il paesaggio – ha detto l’assessora del Turismo Barbara Argiolas – in tutte le sue declinazioni: culturale, come rappresentazione delle comunità che lo vivono, riprodotto in chiave letteraria e con i monumenti che abitano i luoghi. Da vent’anni Monumenti Aperti rappresenta un modello di fruizione di cultura e beni culturali da seguire: la partecipazione dei tanti soggetti e operatori coinvolti, lo studio e i mesi di lavoro preparatorio hanno reso la manifestazione un modello ormai internazionale. Quest’anno poi si esce dai confini isolani e approda a Ferrara. La sfida è quella di riuscire a migliorare la programmazione e avere il calendario dei singoli appuntamenti un anno prima, in modo da rendere il progetto Monumenti aperti un motivo di viaggio in Sardegna".
  • Mont'e Prama. Al via Piano di comunicazione per la valorizzazione del complesso scultoreo

    "La parola d'ordine è immagine coordinata. Saranno valorizzate così le statue dei giganti di Mont'e Prama, il Museo di Cabras, quello di Cagliari e gli altri interessati, il territorio del Sinis, e gli enti locali coinvolti. Obiettivo: rendere fruibile a tutti il patrimonio archeologico valorizzandolo attraverso il web, le scuole, gli operatori turistici, le fiere nazionali e internazionali, partendo da un processo dal basso e facendo rete, passando soprattutto dai giovani e le istituzioni culturali".
  • Sadali, inaugurata Casa Podda: diventa casa museo e centro di promozione del territorio

    All’inaugurazione erano presenti il sindaco di Sadali Romina Mura e il capo di Gabinetto dell’Assessorato degli Enti locali Matteo Muntoni. Quest’ultimo ha sottolineato che “gli interventi a sostegno dei piccoli Comuni della Sardegna, in particolare quelli delle zone interne a rischio spopolamento, passano anche per progetti e interventi di recupero e valorizzazione paesaggistica come questo di Sadali.
11-20 di 236