Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporto ferroviario

Trasporto ferroviario

La riorganizzazione del trasporto pubblico locale è la condizione imprescindibile per garantire il diritto alla mobilità dei cittadini e ridurre i consumi energetici e le cause di inquinamento ambientale.

  • Entro 15 giorni accordo tra Comuni per la metropolitana leggera

    Il Presidente della Regione ha invitato i sindaci dell'area vasta di Cagliari a raggiungere entro due settimane un'intesa sull progetto di espansione della metropolitana di superficie, il cui primo lotto (Cagliari-Monserrato) è stato inaugurato nei giorni scorsi. Senza l'ok definitivo, la Regione sospenderà il progetto.
  • Inaugurata a Cagliari la metropolitana di superficie

    Il primo lotto di lavori riguarda la linea 1, che unisce il capoluogo (capolinea di piazza Repubblica) alla stazione di San Gottardo, a Monserrato. In tutto 6,5 km percorribili in 15 minuti sui nuovi metrotreni Skoda. L'opera è costata 37,5 milioni di euro, ai quali si sono aggiunti altri 7,2 milioni della Regione per acquistare tre metrotreni in aggiunta ai primi sei prodotti nella Repubblica Ceca. Al taglio del nastro era presente anche il Ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi, che ha posto l'accento sulle caratteristiche di una metropolitana leggera per risolvere le problematiche di trasporto pubblico locale nell'area vasta di Cagliari.
  • Tre bandi per trasformare il trasporto pubblico locale

    Pronti 150 milioni di euro per l'acquisto di treni pendolanti e metrotreni che collegheranno le principali località dell'isola, oltre ai 50 milioni appena assegnati all'Arst per 245 nuovi autobus di diverse tipologie. Fds e Fms pronte a confluire nell'Arst. La Regione presto convocherà una conferenza di servizi con i sindaci dei Comuni dell'Area vasta di Cagliari: 320 milioni di euro saranno destinati alla metropolitana leggera.
  • Ferrovie, rinviato il blocco del servizio merci

    La Regione ottiene che prosegua il confronto col governo per garantire il trasporto merci nell'isola. Attivato nell'immediato un tavolo di confronto per la riorganizzazione e il rilancio del servizio.
  • Una rete di metro-tram nell'area di Cagliari

    La Regione mette a disposizione 320 milioni di euro per un collegamento su binari fra Cagliari e l'area vasta del capoluogo sino a Settimo, Sestu, Elmas, Sinnai. Il prolungamento delle tratte già pronte, da piazza Repubblica al Policlinico, e addirittura sino al collegamento con Senorbì e Isili sui tracciati delle Ferrovie della Sardegna. Il progetto nei prossimi giorni alla valutazione dei consigli comunali.
  • Aeroporto di Elmas, via libera della Giunta alla fermata ferroviaria

    Possono andare immediatamente in appalto i lavori per la costruzione della stazione ferroviaria all'aeroporto di Elmas. Non è più necessaria la procedura di valutazione di impatto ambientale che avrebbe allungato i tempi di realizzazione. Il costo complessivo dell'opera supera di poco gli 8 milioni di euro.
  • La Sardegna non rinuncia al trasporto merci ferroviario

    Appello dell'assessore Broccia al ministro dei Trasporti, dopo l'annunciata sospensione (dal 1° aprile) del servizio di trasporto merci ferroviario assicurato da Trenitalia sulla linea marittima Golfo Aranci-Civitavecchia.
  • La rivoluzione nei trasporti interni

    E' stato approvato dal Consiglio dei Ministri il trasferimento alla Regione del trasporto pubblico locale. Sono molte le novità legate a questo provvedimento: fra queste i biglietti gratuiti per le persone sopra i 65 anni e per gli studenti universitari fuori sede che devono far rientro a casa. Il tragitto Cagliari-Sassari in treno in due ore con i treni pendolanti. Il progetto di una metropolitana di superficie nell'area vasta cagliaritana.
81-90 di 101