Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporti su strada

  • Piano Trasporti, iniziano gli incontri sul territorio

    Definito il calendario degli incontri tra la Regione, le Autonomie locali, le Organizzazioni, le Associazioni economiche e sociali, per l'istruttoria pubblica del Piano regionale dei trasporti. Il primo appuntamento a Lanusei, venerdì 4 luglio.
  • Anche a Sassari il servizio Amico Bus

    Parte anche nel capoluogo turritano il trasporto pubblico urbano a chiamata, introdotto dalla Regione per agevolare le persone con disabilità. La sperimentazione di dieci mesi inizierà il 3 giugno all'interno del territorio cittadino, in un raggio di 12 chilometri dal centro di Sassari.
  • L'Arst garantirà il trasporto pubblico urbano a Oristano

    Entro l'anno la Regione metterà a disposizione del Comune nuovi automezzi: l'Arst parteciperà alla nuova gara d'appalto. L'assessore regionale dei Trasporti stigmatizza le ultime assunzioni fatte dalla locale società di trasporti, contribuendo a peggiorare un bilancio già in rosso.
  • Tre bandi per trasformare il trasporto pubblico locale

    Pronti 150 milioni di euro per l'acquisto di treni pendolanti e metrotreni che collegheranno le principali località dell'isola, oltre ai 50 milioni appena assegnati all'Arst per 245 nuovi autobus di diverse tipologie. Fds e Fms pronte a confluire nell'Arst. La Regione presto convocherà una conferenza di servizi con i sindaci dei Comuni dell'Area vasta di Cagliari: 320 milioni di euro saranno destinati alla metropolitana leggera.
  • Consegnati alla Regione 109 autobus nuovi

    Centonove nuovi autobus, dotati di comfort da gran turismo e motori a basso impatto ambientale "che finalmente non asfissieranno gli automobilisti", come ha sottolineato il presidente della Regione, Renato Soru, durante la conferenza stampa di oggi: con l'assessore regionale dei Trasporti, Sandro Broccia, ha illustrato il nuovo corso dell'Arst.
  • L'Arst diventa una Spa, l'ultima parola al Consiglio regionale

    L'Azienda regionale sarda trasporti diventerà una società per azioni. La delibera della Giunta sarà valutata dalla Commissione Trasporti del Consiglio regionale. L'Arst è stata fondata nel 1970 e conta 890 dipendenti e 455 autobus che percorrono oltre 24 milioni di chilometri l'anno. Avrà un capitale iniziale di 2 milioni 329mila 286 euro. Il successivo passaggio sarà la fusione con le Ferrovie della Sardegna e le Ferrovie meridionali sarde.
  • Un'unica azienda per la gestione del trasporto pubblico locale

    Il primo tassello della riforma del trasporto pubblico sardo sarà la creazione di un'unica società di gestione, che dovrà aprirsi al mercato e partecipare a una gara internazionale. Alla Regione, con il trasferimento di competenze dallo Stato, anche la gestione delle ferrovie statali e i collegamenti navali con le isole minori.
  • Alla Regione le competenze per il trasporto pubblico locale

    La Giunta ha affidato all'Arst il compito di redigere il piano industriale della futura azienda unica di trasporto. Ora si esprimeranno il Consiglio regionale e il Governo, poi sarà possibile creare un'unica azienda di trasporto che metta insieme Fds, Fms e Arst.
  • Trasporto locale, via libera al trasferimento di competenze dallo Stato alla Regione

    La Commissione paritetica Stato-Regione, presieduta dall'ex presidente della Corte costituzionale Valerio Onida, ha espresso parere positivo sul regolamento attuativo che sancisce il trasferimento di competenze dallo Stato alla Regione nella gestione del sistema di trasporto pubblico locale. Ora si esprimeranno il Consiglio regionale e il Governo, poi sarà possibile creare un'unica azienda di trasporto che metta insieme Fds, Fms e Arst.
  • Il Presidente Soru: in arrivo i nuovi pullman del trasporto pubblico locale

    Entro il mese di luglio i primi cento nuovi pullman ed entro due anni ne saranno sostituiti oltre trecento. La Regione vuole inoltre investire per la rimessa in pristino del trasporto ferroviario. "Si sta ultimando la stazione di Cagliari delle Ferrovie della Sardegna - ha detto il Presidente - che arriva a Monserrato e vogliamo che arrivi fino ad Isili".
71-80 di 89