Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Enti locali

  • Tagli a province e città metropolitane, Erriu e Spano alla Conferenza delle Regioni: "Sardegna non può essere esclusa da riparto"

    Durante la riunione gli assessori hanno illustrato alla Conferenza la richiesta presentata dalla Sardegna sulla partecipazione al finanziamento alle Province e alle Città metropolitane. Erriu e Spano hanno sottolineato con forza che “la Sardegna non può essere esclusa dal riparto del miliardo e 700 milioni di euro spettante alle Regioni, previsto dalla legge finanziaria 2017”, facendo riferimento alla parte del DPCM che, di fatto, esclude le Regioni a Statuto speciale. La stessa posizione è stata espressa, nel corso della Conferenza, da tutte le Regioni a Statuto speciale.
  • Tagli a province e città metropolitana, Erriu in audizione in prima Commissione: Enti sardi al collasso

    Durante l’audizione è stata evidenziata la situazione di particolare gravità nella quale versano gli enti di area vasta della Sardegna. “La situazione è ancora più grave – ha sottolineato Erriu – se si pensa al fatto che le nostre Province, al pari di tutte quelle del resto d’Italia, sono state chiamate a contribuire al contenimento della spesa pubblica della pubblica amministrazione. Se venisse confermata l’ipotesi che è prevista dal Decreto del presidente del Consiglio dei ministri di escludere gli enti sardi dalla ripartizione di 969 milioni di euro, saremmo al paradosso. E questo problema ce lo ritroveremmo per i prossimi anni poiché il decreto ha effetti sul lungo periodo”.
  • Tagli a province sarde e città metropolitana, lunedì Erriu incontra Zedda, Anci e Cal

    L’appuntamento è fissato per lunedì 23 gennaio alle ore 17. Il tema da discutere è la situazione finanziaria che riguarda le Province sarde e la Città Metropolitana, alla luce di quanto disposto dallo schema di DPCM, articolo1, comma 438 e 439 della legge di bilancio 2017, che sarà sottoposto all’esame della prossima Conferenza Unificata per il rilascio dell’intesa.
  • A rischio i fondi per province e città metropolitane sarde. Erriu: fatto gravissimo, ci opporreremo in tutte le sedi

    "Si arriverebbe al paradosso che le uniche Province chiamate a contribuire al risanamento del debito pubblico dello Stato siano quelle sarde e quelle siciliane, le quali dovrebbero gestire le funzioni fondamentali (istruzione, viabilità e ambiente) in una fase di riorganizzazione che ha portato a una riduzione degli enti da 8 a 4. Non è pensabile che la Regione Sardegna venga lasciata sola a finanziare gli enti di area vasta, i quali sono ormai pressoché sprovvisti di entrate proprie, dunque non in grado di gestire l’esercizio delle loro funzioni per garantire alla cittadinanza un livello di servizi adeguato ai bisogni dei territori e delle collettività amministrate".
  • Cantieri archeologici e paesaggistici, Erriu incontra sindaci. "Dare seguito alle attività degli operai ex Ati Ifras"

    "Nell’attesa che si definisca la procedura per la gara, che individui il nuovo gestore a cui affidare la valorizzazione del patrimonio minerario, non possiamo disperdere le preziose esperienze maturate in questi anni dagli operai che hanno lavorato nei parchi e nelle aree archelogiche e paesaggistici direttamente collegate ai sistemi di promozione culturale di tanti comuni", ha detto Erriu.
  • Aree di bonifica, contributi ai Comuni per adeguare i Puc al Ppr. Erriu: un altro passaggio fondamentale

    Come previsto dalla delibera n. 14/45 del 23 marzo scorso, l’intervento (pari a complessivi 328mila euro) consentirà l’attuazione delle disposizioni contenute nel PPR e garantirà lo sviluppo sostenibile del settore agricolo, in coerenza con gli obiettivi di conservazione e valorizzazione del paesaggio. I Comuni, con l’adeguamento dei Piani urbanistici al PPR, potranno redigere le varianti allo strumento vigente, purché siano nell’ottica della conservazione e valorizzazione dei beni paesaggistic
31-40 di 422